E adesso pensiamo al Sigep, previsti numeri da record. Ben 35 Paesi rappresentati

Dal 20 al 24 gennaio torna la fiera della gelateria

E adesso pensiamo al Sigep, previsti numeri da record. Ben 35 Paesi rappresentati
E adesso pensiamo al Sigep, previsti numeri da record. Ben 35 Paesi rappresentati

L’edizione 2024 di Sigep-The Dolce World Expo, il salone internazionale di gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè di Italian Exhibition Group che dal 20 al 24 gennaio prossimi animerà il quartiere fieristico di Rimini, conferma una grande vocazione internazionale, tornando come numero di espositori dall’estero ai livelli pre-pandemia. Tra gli oltre 1.200 brand espositori che saranno presenti, oltre alla migliore offerta Made in Italy, la quota estera sfiora il 18% complessivo con ben 35 paesi presenti; dati che non si registravano dall’edizione di gennaio 2020. I più rappresentati - dopo l’Italia - sono Germania, Spagna, Francia Belgio e Turchia. Non mancheranno collettive anche da Ecuador, Brasile, Ucraina a testimoniare la completezza di offerta di Sigep in termini di novità di prodotto, tecnologie, materie prime, arredi e servizi. L’evento leader di Ieg richiamerà a Rimini oltre 500 top buyer da 81 paesi, in particolare da Stati Uniti, Spagna, Canada, Turchia, Brasile, India, Cina ed Emirati Arabi. Un incoming estero, rappresentato principalmente da importatori, distributori e catene di ristorazione, reso possibile grazie alla preziosa collaborazione con ICE Agenzia e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il supporto della rete internazionale dei regional advisor di Italian Exhibition Group presente in oltre 60 Paesi. Grazie alla piattaforma digitale MyAgenda gli espositori potranno visionare i profili dei buyer in arrivo e pianificare prima dell’apertura della fiera incontri d’affari direttamente sul loro stand. Al centro del quartiere fieristico torna la Vision Plaza, il palcoscenico delle nuove tendenze nazionali e internazionali del Foodservice Dolce.