‘Fondata’ la nuova piscina. Ora può crescere l’edificio

Ieri è stata una giornata importante per Viserba: è stato completato il primo step della costruzione della nuova piscina, finanziata da Pnrr e fondo statale. La struttura sarà dotata di servizi accessibili e avrà elevate performance energetiche, superiori ai parametri Nzeb.

‘Fondata’ la nuova piscina. Ora può crescere l’edificio
‘Fondata’ la nuova piscina. Ora può crescere l’edificio

Posate le fondazioni della nuova piscina di Viserba. I lavori procedono e quella di ieri è stata una giornata importante perché ha visto il completamento dei lavori per la posa delle fondazioni dell’edificio. "Una fase particolarmente impegnativa - spiegano dal municipio - che vede l’impresa incaricata avvalersi dell’utilizzo di due pompe in modo da velocizzare le tempistiche così da ultimare le lavorazioni in tempi brevi, già nella giornata di ieri".

Si tratta di uno step importante per rispettare la tabella di marcia imposta dal Pnrr che cofinanzia il progetto con 2,1 milioni di euro (a cui si aggiungono 1,4 milioni dal fondo statale per opere con avvio indifferibile). Il valore complessivo dell’opera è di 10,5 milioni di euro. Il programma prevede la conclusione dei lavori in 560 giorni, entro quindi marzo 2025, la scadenza fissata dal Piano. Il progetto pone una attenta valutazione degli aspetti legati alla sostenibilità energetica dell’edificio, con intervento per l’efficientamento energetico. Il nuovo polo natatorio sarà dotato di una vasca principale da 10 corsie, con dimensioni 25 per 25 metri e due vasche dedicate all’acqua fitness, avviamento al nuoto per ragazzi e bambini. Tutti gli spazi saranno affiancati da servizi e spogliatoi pienamente accessibili alle persone con disabilità. L’impianto accoglierà anche una palestra, un negozio di articoli sportivi, un punto ristoro e un deposito per le attrezzature delle associazioni sportive. Saranno realizzati due parcheggi all’interno del parco.

"La nuova struttura sarà realizzata con elevate performance a livello energetico - assicurano dal municipio -, con standard superiori a quelli, già elevati, previsti dalle attuali normative vigenti. In particolare, sarà migliorata di un ulteriore 20% rispetto ai parametri Nearly Zero Energy Building (Nzeb), ovvero edifici ad elevata efficienza energetica".