Furbetto al test con felpa da 007

Un nordafricano di 32 anni è stato sorpreso a tentare di imbrogliare durante l'esame per la Cqc a Rimini, utilizzando una felpa con microcamera e auricolare. Rischia fino a 2 anni di reclusione.

Furbetto al test con  felpa da 007

Nella felpa c’era un foro per la microcamera.

Si presenta all’esame per ottenere la Cqc (carta di qualificazione del conducente), necessaria per svolgere la professione di autotrasportatore, con addosso un equipaggiamento degno di uno 007: una felpa con un piccolo foro all’altezza del petto con all’interno una microcamera di ultima generazione e un minuscolo auricolare nascosto nell’orecchio. Con questo escamotage sperava di superare agevolmente i quiz, facendosi dettare in tempo reale le risposte esatte da un suggeritore esterno. È andata male ad un nordafricano di 32 anni, residente nel Forlivese, che è stato pizzicato nella sede della motorizzazione civile di Rimini mentre tentava di imbrogliare al test per l’ottenimento della qualifica. Il furbetto di turno, infatti, non poteva sapere che in mezzo agli impiegati e al personale incaricato di vigilare sullo svolgimento del quiz ci fossero anche gli agenti in borghese della squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale. Poliziotti allenatissimi a scovare gli imbroglioni. Ai loro occhi esperti non è sfuggita la strana postura del candidato nordafricano. È bastato un controllo approfondito per scoprire il kit camuffato abilmente all’interno della felpa. Nei confronti del 32enne è invece scattata una denuncia a piede libero: rischia la reclusione da 6 mesi a 2 anni.