ISTITUTO COMPRENSIVO BELLARIA

Insieme a Cronisti in classe, i ragazzi si occupano del giornalino ’Parola ai ragazzi!’ rivolto ai coetanei

ISTITUTO COMPRENSIVO BELLARIA
ISTITUTO COMPRENSIVO BELLARIA

Cari Lettori,

vogliamo parlarvi del nostro lavoro all’interno della redazione “Parola ai ragazzi!”. Accanto al progetto ’Cronisti in classe’ con il Resto del Carlino, stiamo portando avanti da redattori una vera redazione a scuola. Fin dal primo istante abbiamo compreso che ognuno di noi aveva il proprio potenziale e che quindi lavorando insieme avremmo creato un giornalino da Oscar. Da quel primo istante è stato amore a prima vista. E quando i prof ci comunicano la data degli incontri in redazione i nostri cuori iniziano a battere come se fossimo innamorati. La nostra redazione si riunisce mensilmente e visto che l’incontro è previsto per le 14.30, ci portiamo il pranzo da casa e ci incontriamo nella piazzetta della nostra scuola, per consumare un pasto insieme. Al progetto partecipano circa una decina di ragazzi provenienti dalle varie classi del nostro istituto. Terminato il pranzo, andiamo nell’aula di informatica e ognuno ha a disposizione un computer su cui lavorare, anche se si tratta quasi sempre di lavori in coppia o in piccolo gruppo. Durante questi pomeriggi in redazione, alcuni di noi si occupano di correggere bozze, altri si dedicano all’impaginazione e agli aspetti grafici, ma c’è anche chi lavora a nuove proposte e temi da approfondire. L’organizzazione all’interno della redazione è perfetta: possiamo usufruire del fantastico programma Canva che ci permette di scrivere articoli, inserire immagini e video.

Sapevamo di aver fatto un giornalino molto interessante, ma i risultati hanno superato le aspettative: siamo stati premiati dall’ufficio stampa del Comune per l’impegno profuso.

Eravamo a conoscenza che il giornalino fatto da adolescenti per altri adolescenti sarebbe stato pubblicato ma non addirittura premiato. Durante l’estate infatti alla Casa Rossa, il sindaco Filippo Giorgetti ci ha consegnato un invito da parte dall’ufficio stampa del Comune di Bellaria. Avevamo vinto una giornata - studio proprio all’interno del nostro Comune. Lì ci siamo seduti alle poltrone del consiglio comunale e sono intervenuti il responsabile Raffaele Rizzuti, Ivan Cecchini, altri amministratori e il sindaco. Abbiamo presentato il nostro lavoro e loro ci hanno dato consigli per fare ancora meglio. Ci siamo sentiti protagonisti. Il nostro consiglio ad altri ragazzi come noi? Se vi venisse data la possibilità di entrare in questa redazione, non rifiutate, perché… è bello fare il giornalista.

La redazione di

Parola ai Ragazzi