La Lega: "Il candidato sindaco ancora non c’è"

Caos nel centrodestra Santarcangelo: dopo l’ultimatum di Samorani ai partiti insorge il Carroccio. Si ’raffredda’ il nome di Berlati

La Lega: "Il candidato sindaco ancora non c’è"
La Lega: "Il candidato sindaco ancora non c’è"

Mentre Filippo Sacchetti sta già facendo (da settimane) campagna elettorale, è caos nel centrodestra di Santarcangelo sul candidato sindaco. Dopo che Paolo Lombardini e altri hanno rinunciato alla candidatura, non è ancora chiaro chi sarà lo sfidante di Sacchetti alle elezioni di giugno. Il ’carico da novanta’ lo ha messo il capogruppo della lista civica Bene in comune Domenico Samorani, l’altro ieri, con l’ultimatum a Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia: "È doveroso e indispensabile che sia la nostra lista civica a esprimere il candidato sindaco". Samorani è uscito allo scoperto dopo alcuni incontri e riunioni in cui è stato fatto il nome, da parte di vari esponenti di centrodestra (e non solo) di Luigi Berlati, già candidato sindaco a Santarcangelo nel 2014 e che alcuni davano per favorito. E l’ultimatum di Samorani ha avuto l’effetto di un terremoto. Berlati non l’ha presa bene, e nemmeno la Lega.

Attacca così Marco Fiori, consigliere comunale nonché segretario della Lega a Santarangelo: "A seguito delle recenti, ennesime dichiarazioni relative ai candidati per il centrodestra a Santarcangelo alla elezioni comunali, faccio presente, senza livori o velleità, che fino a oggi nessuno è stato presentato ai rappresentanti locali del nostro partito o a qualcuno degli attuali consiglieri comunali. Come Lega lavoriamo per presentarci alle amministrative in maniera seria e propositiva. Ma va ribadito che a oggi non è stato ancora individuato il candidato sindaco, tanto meno tra i nomi emersi finora". Parole che testimoniano il forte nervosismo della Lega. Ma anche Fratelli d’Italia e Forza Italia sono in difficoltà. Il nome di Berlati, dopo la rinuncia di Lombardini e altri, circola eccome. Ci sono stati vari incontri. Per questo Samorani ha lanciato l’ultimatum ai partiti. Come andrà a finire? Questi, fa capire lo stesso Fiori, saranno i giorni decisivi per la scelta della candidatura. Se Samorani e i suoi la spunteranno, il candidato alla fine sarà uno di loro.