La stagione decolla. Ecco i 15 voli del ’Fellini’: "L’anno prossimo avremo le rotte dalla Germania"

Potenziati i collegamenti da Londra, Vienna, Lussemburgo, Cagliari, Palermo, debuttano quelli da Sofia e Vilnius. Corbucci: "Obiettivo 350mila passeggeri".

La stagione decolla. Ecco i 15 voli del ’Fellini’: "L’anno prossimo avremo le rotte dalla Germania"

Potenziati i collegamenti da Londra, Vienna, Lussemburgo, Cagliari, Palermo, debuttano quelli da Sofia e Vilnius. Corbucci: "Obiettivo 350mila passeggeri".

La Germania deve ancora attendere. Come il volo da Roma, ritenuto strategico per collegare finalmente Rimini a un hub internazionale. Ma le novità non mancano comunque, nel piano della stagione del ’Fellini’, svelato ieri da Airiminum: 15 le rotte (operate da 8 compagnie) e 12 i paesi collegati. L’obiettivo "è raggiungere quest’anno i 350mila passeggeri entro la fine dell’anno – dice Leonardo Corbucci, l’amministratore delegato di Airiminum (la società di gestione dello scalo di Miramare) – dopo i 285mila del 2023 e il buon inizio di questa stagione, che ha fatto registrare 24mila passeggeri da gennaio". Buona parte del traffico del ’Fellini’ sarà garantito, come negli ultimi anni, da Ryanair. La compagnia low cost conferma tutti i voli del 2023 – tranne Varsavia – e aumenta le frequenze di alcuni. Nel dettaglio: saranno 4 i collegamenti settimanali da Londra (uno in più rispetto al 2023), 4 da Cagliari (uno in più), 4 anche da Palermo (uno in più), 3 da Budapest, 3 dalla città lituana di Kaunas (uno in più), 3 da Vienna (uno in più), 2 da Praga e infine 2 da Cracovia. Molti voli partono in questo fine settimana, fatta eccezione per quelli da Londra e Cracovia, al via da giugno.

Il resto del traffico sarà garantito dalle 7 altre compagnie che operano a Rimini. Wizzair prosegue i collegamenti da Tirana (3 a settimana), già garantiti anche durante i mesi invernali. Da maggio ripartirà il volo dal Lussemburgo con Luxair: 4 collegamenti a settimana, uno in più rispetto al 2023. Airbaltic effetturà la rotta da Riga (Lettonia) dalla fine di giugno, mentre debutterà alla di maggio il nuovo volo da Vilnius (Lituania) con Get Jet. Da agosto partirà anche il nuovo volo da Sofia con la Bulgaria air. La Neos air proporrà le rotte per Sharm El Sheikh e Marsa Matruh (Egitto) da settembre, mese in cui partirà anche la rotta di Nesma airline, sempre per Sharm.

Finita qui? No, perché "presto – promette Corbucci – annunceremo nuovi voli charter, sempre per l’estate. Siamo in attesa che Ryanair aggiunga altre rotte invernali, e stiamo trattando con importanti compagnie per l’anno prossimo".

Resta il nodo dei voli dalla Germania. Niente da fare quest’anno. "Ma per noi quello tedesco è uno dei mercati più strategici insieme al Regno Unito. Ne stiamo parlando con alcune compagnie. Credo proprio che il 2025 sarà l’anno giusto". Così come dovrebbe esserlo "per il volo da Roma (Fiumicino) o da un altro importante hub europeo". Inoltre Airiminum sta lavorando per aumentare il traffico cargo. E "a breve presenteremo importanti novità per rafforzare la struttura commerciale e network del ’Fellini’, con l’arrivo di uno dei principali manager in Italia, che ha lavorato per le principali compagnie aeree". Insomma: se voli e passeggeri sono destinati a crescere anche quest’anno, "sarà il 2025 l’anno della svolta – conclude Corbucci – La collaborazione proficua con la Regione, l’Apt, il Comune di Rimini ci consentiranno di avere importanti novità".