"Non si fa turismo senza comunicare"

Fratelli d'Italia sollecita il commissario di Riccione a investire in una figura che si occupi di comunicazione a 360°, per informare cittadini e turisti su eventi, interventi, lavori e pratiche amministrative.

"Non si fa turismo   senza comunicare"
"Non si fa turismo senza comunicare"

Dov’è finita la comunicazione? A bacchettare il municipio ci pensa Stefano Paolini, coordinatore di Fratelli d’Italia. "Cittadini e turisti necessitano di avere una informazione congrua, cosa che al momento è carente sia per quel che riguarda gli eventi, che per interventi, lavori e pratiche amministrative". Il messaggio di Paolini ha un destinatario. "Una comunicazione costante è doverosa. La nostra è chiaramente una sollecitazione al commissario Rita Stentella che ringraziamo per il lavoro non semplice che sta svolgendo egregiamente". Tuttavia siamo in estate, con eventi e promozione da fare. "L’unica costante comunicazione è quella di Radio DeeJay perché affidata a uno staff esterno. Tutto questo mette in ombra le altre occasioni di svago che a Riccione sono organizzate da associazioni, comitati, privati, con sforzo e impegno anche economico. Questo rappresenta un deficit per il turista". Oltre al turismo c’è la città. "L’unico mezzo per informarsi è il sito del Comune, ma non tutti sono avvezzi alla tecnologia. Al riccionese non resta che informarsi sui social e questo è il sentore che c’è qualcosa che non va". In conclusione: "Suggeriamo pertanto alla dottoressa Stentella di avvalersi di una figura che si occupi della comunicazione a tutto tondo".