Rbr, obiettivo playoff: "Niente calcoli: vinciamo"

Il ds Turci: "Dell’Agnello sta dando serenità al gruppo e punta sulla difesa. Per il mercato c’è tempo fino ad aprile, sentiamo il sostegno dei tifosi".

Rbr, obiettivo playoff: "Niente calcoli: vinciamo"

Davide Turci

C’è spazio per le riflessioni, nella lunga pausa di Rbr prima della prossima partita. I biancorossi sosterranno oggi una doppia seduta di allenamento, poi un insolito weekend libero ad osservare gli altri giocare. Intanto il ko di Rieti non ha intaccato l’ottimismo in casa Riviera Banca. "Può succedere – dice il ds Davide Turci -. Rieti è una squadra fisica e ben allenata e ha meritato la vittoria. La nostra minima soddisfazione, il bicchiere mezzo pieno, è che non abbiamo preso un’imbarcata dopo il -18 ma siamo rientrati e abbiamo avuto in mano la palla del -2. La reazione è stata importante e ha dimostrato ancora una volta che la squadra c’è e combatte". Ora il terzo turno, con sei partite da giocare e sei rinviate. "È un peccato che la partita con Latina sia stata rinviata – ammette Turci –, ma le regole sono queste. Dovremo essere bravi psicologicamente a non guardare la classifica e ad andare a giocare la miglior partita possibile a Cantù, in casa di una delle favorite al salto di categoria". Di sicuro, la stortura più evidente è quella che permette a qualche squadra di recuperare il turno a stagione quasi conclusa. Nel dettaglio: quattro sfide si recupereranno nel weekend del 17 marzo, ma altre due sono state posticipate addirittura al 10 aprile, a due turni dalla conclusione dell’orologio. Si tratta di Fortitudo – Treviglio e Cento – Trapani. I siciliani, a quel punto della stagione, saranno molto probabilmente già primi nel girone verde, mentre Cento potrebbe lottare per i playoff nel rosso. Non benissimo. Serviranno 30 punti per arrivare tra le prime otto? "Non lo so, è complicato, non faccio calcoli. Bisogna correre, provare a vincere ogni domenica e non lasciare nulla di intentato. La sensazione che il girone rosso fosse superiore c’era dall’inizio dell’anno, ma ancora per la verità sono state giocate poche partite per avere certezze". Rbr vuole correre come nell’ultimo periodo. Davide Turci giudica così gli ultimi mesi: "Di Dell’Agnello mi è piaciuto come sia riuscito a dare gerarchie sfruttando le singole caratteristiche dei giocatori. Sta dando serenità al gruppo e fa difendere al meglio anche chi magari non ha nella difesa la sua caratteristica principale". E il mercato? "Non c’è niente di caldo, ma continuiamo a monitorare la situazione. C’è tempo fino a inizio aprile, prima dell’inizio di quel turno". La soddisfazione numero uno dell’annata rimane comunque quella di osservare il palazzetto sempre ai limiti della capienza. "È il motivo per cui esiste Rinascita Basket Rimini – chiosa Turci -. La crescita degli spettatori e del Barrio, e osservare il loro attaccamento, è per noi la soddisfazione più grande. Sentiamo verso tutti i tifosi una forte responsabilità, il nostro progetto è nato per loro".

Loriano Zannoni