Via Crusis, migliaia di ragazzi sulle strade

Due momenti diversi per celebrare la passione di Cristo tra canti e preghiere. Gli organizzatori: "Qui ci sentiamo come a casa"

Via Crusis, migliaia di ragazzi sulle strade

Due momenti diversi per celebrare la passione di Cristo tra canti e preghiere. Gli organizzatori: "Qui ci sentiamo come a casa"

Una carica di oltre 4.500 ragazzi è arrivata ieri a Santarcangelo per partecipare alla Via crucis. Centro storico blindato dalle forze dell’ordine, nel pomeriggio, per la storica processione organizzata da Gioventù Studentesca (movimento giovanile di Comunione e Liberazione) e strade monitorate tra Poggio Torriana e Santarcangelo ieri mattina, per la Via crucis di Azione Cattolica. A questa era presente anche il vescovo di Rimini, Nicolò Anselmi. Oltre un migliaio i ragazzi che sono partiti alle 9 da Poggio Torriana per raggiungere la parrocchia di San Michele a Santarcangelo, percorrendo la pista ciclopedonale sul Marecchia.

Silenzio assordante, preghiere e canti, invece, per la marea di giovani di Gioventù Studentesca arrivata ieri pomeriggio nel centro storico clementino. A sfilare tra Campo della fiera, le vie del centro e parco Cappuccini (andata e ritorno), oltre 3.700 ragazzi, 300 in più rispetto all’anno scorso. I giovani sono arrivati da tutta Italia e anche dall’estero, Lituania, Portogallo, Spagna, Irlanda, Inghilterra e addirittura dalla Palestina. Ragazzi di tutte le età e non solo cristiani praticanti. "Abbiamo organizzato anche quest’anno la Via crucis come l’ha sempre pensata don Giussani – dicono gli organizzatori _ un corteo silenzioso per meditare, pregare ma anche cantare, per immedesimarsi nell’amore di Cristo. Non è vero che noi giovani siamo sempre più lontani dalla Chiesa. Abbiamo tante domande e molti di noi vengono qui per cercare una risposta. Non ci sono solo persone con fede. Tra noi oggi c’erano ragazzi che incontriamo a scuola, all’università. Persone che non vanno nemmeno a messa. La diversità ci unisce e ci rafforza".

I ragazzi di GS organizzano tutti gli anni questa Via crucis a Santarcangelo nella tre giorni di ritiro spirituale a Rimini. Oggi il saluto finale con tutti nell’ultimo appuntamento alla Fiera dalle 9.30. "Torneremo anche il prossimo anno _ concludono gli organizzatori _ qua è come essere in famiglia. C’è una buona ricettività di strutture aperte per accoglierci tutti, la posizione è centrale per essere raggiunti da tutta Italia e anche a Santarcangelo tutti ci vogliono bene".

Rita Celli