Vittorio Emanuele Parsi: intervento d’urgenza al cuore, è in terapia intensiva a Treviso

Il politologo di 62 anni è stato colto da un improvviso malore a Cortina d’Ampezzo dopo aver presentato il suo ultimo libro

Vittorio Emanuele Parsi
Vittorio Emanuele Parsi

Treviso, 30 dicembre 2023 – Vittorio Emanuele Parsi resta ricoverato in gravi condizioni dopo essere stato sottoposto a un intervento d’urgenza al cuore all’ospedale di Treviso. Il politologo e docente di Relazioni internazionali alla Cattolica di Milano è stato colto da un malore improvviso mercoledì sera mentre si trovata a Cortina d’Ampezzo. Le condizioni del professore di 62 anni sono subito apparse critiche ai primi medici che l’hanno soccorso all’ospedale Codivilla di Cortina che hanno disposto il passaggio all’ospedale di Belluno e poi, nella notte, il trasferimento d’urgenza a Treviso per sottoporlo a un delicato intervento chirurgico al cuore. Ora è ricoverato in terapia intensiva.

Il malore

Il professor Parsi si è sentito male mercoledì sera a Cortina dove aveva presentato il suo ultimo libro “Madre patria”. I testimoni hanno riferito che il politologo ha avvertito prima una forte fitta al petto, poi dolori alla schiena: non ha mai perso conoscenza, ha chiesto l’intervento di un medico e quindi sono arrivati i soccorsi che l’hanno portato d’urgenza al presidio medico di Cortina d’Ampezzo. Da lì il trasferimento all’ospedale di Belluno e quindi in sala operatoria a Treviso. 

Professore di Relazioni internazionali

Vittorio Emanuele Parsi è professore ordinario di Relazioni internazionali alla Facoltà di Scienze politiche all’Università Cattolica di Milano ed è tra i più popolari esperti italiani di geopolitica, molto noto i suoi frequenti interventi in televisione.