3Litiga con la ex: lei chiama la polizia

Il 25enne era andato via con il cane: "Non lo vedrai mai più". Gli agenti hanno riportato la calma.

3Litiga con la ex: lei chiama la polizia

Gli agenti della polizia sono intervenuti a Palombina dopo la telefonata di una 40enne che chiedeva l’intervento dopo il litigio con l’ex

Litiga con la ex ed esce di casa con il suo cane: "Non lo rivedrai più". Arriva la Polizia a placare gli animi e per fortuna la situazione torna alla normalità. È accaduto nella serata di Pasquetta, decisamente movimentata, in un’abitazione di Palombina. Il personale della Questura di Ancona è intervenuto dietro la segnalazione al Numero unico delle emergenze da parte di una donna, italiana di circa 40 anni, che ha telefonato al 112 ed ha descritto la precedente lite con quell’uomo con il quale aveva intrattenuto una relazione e una convivenza. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, la quarantenne ha riferito loro di aver discusso animatamente con l’ex fidanzato, un 25enne di origine senegalese. Una lite però, come appurato dagli operatori, soltanto verbale. Eppure lei non riusciva a darsi pace. Perché dopo il diverbio lui se n’è andato di casa con il loro cane molosso, sottraendolo alla donna e minacciandola che non lo avrebbe più rivisto. La stessa ha poi specificato che il cane era stato acquistato insieme qualche anno prima, ma dopo le divergenze della coppia e la separazione, ormai l’animale viveva stabilmente con lei. I poliziotti sono così usciti di casa e si sono messi alla ricerca dell’uomo, poi trovato poco più avanti con il molosso al guinzaglio. È stato fermato ed identificato. Quindi il venticinquenne si è giustificato dicendo che non aveva alcuna intenzione di sottrarre il cane alla ex compagna, ma che lo aveva preso soltanto momentaneamente per farlo uscire e, soprattutto, per fare in modo che gli animi si placassero. Dunque avrebbe fatto rientro nell’abitazione della donna. Entrambi hanno negato l’intervento dei sanitari, nonostante un forte stato di agitazione. La Polizia ha invitato i due a trovare un accordo pacifico, soprattutto per la gestione dell’animale, affinché possa stare con tutti e due senza ripercussioni.