Al Ventaglio e al Vallato aree riservate alle api

A Jesi prosegue il progetto "Bee happy" per la salvaguardia delle api e degli impollinatori, con aree incolte dedicate alla biodiversità. Coinvolte associazioni e privati, con iniziative didattiche fino al 2027. Il Rotary club finanzia le targhe informative sul mancato taglio dell'erba, mentre è in corso l'affidamento dell'incarico per la manutenzione del verde in città.

Al Ventaglio e al Vallato aree riservate alle api

A Jesi prosegue il progetto "Bee happy" per la salvaguardia delle api e degli impollinatori, con aree incolte dedicate alla biodiversità. Coinvolte associazioni e privati, con iniziative didattiche fino al 2027. Il Rotary club finanzia le targhe informative sul mancato taglio dell'erba, mentre è in corso l'affidamento dell'incarico per la manutenzione del verde in città.

Prosegue "Bee happy- Jesi città amica delle api e degli impollinatori" sei e le aree suddivise tra parco del Ventaglio e del Vallato lasciate incolte "per la biodiversità e la sopravvivenza di questi importantissimi insetti" come spiega l’assessore all’Ambiente Alessandro Tesei durante un sopralluogo.

Con lui Augusta Vecchi per il Fai e David Belfiori per il Wwf a illustrare le iniziative anche didattiche in programma "fino al 2027". "Stiamo coinvolgendo – spiega Augusta Vecchi - anche altri Comuni e i cittadini. Staffolo ha predisposto un’area e sta per farlo anche San Paolo di Jesi poi ci sono privati come Vignamato e B&B. A chi vorrà lasciare incolto o coltivato con i fiori amici delle api un pezzo di giardino distribuiremo un adesivo".

"Il progetto – aggiunge Belfiori – ha finalità educativa e didattica che portiamo avanti anche all’oasi Ripa Bianca". Il Rotary club ha finanziato le targhe che spiegano il perchè del mancato taglio dell’erba che l’anno scorso aveva sollevato qualche polemica. Intanto è stato avviato l’affidamento dell’incarico per la manutenzione del verde in città, per 810 mila euro.