Alla ricerca della continuità mai vista

L'amministrazione regionale affronta problemi con i voli di continuità territoriale da Ancona. Aeroitalia potrebbe lasciare e Enac deve trovare una soluzione.

Quello che doveva essere un fiore all’occhiello per l’amministrazione regionale si è tramutato in un boomerang. Sia ben inteso, le responsabilità non sono in capo alla Regione, ma il risultato ottenuto ha provocato sicuramente un danno. Ora, si corre ai ripari: i voli di continuità territoriale da Ancona verso Milano, Roma e Napoli devono essere garantiti. Anche perché parliamo di soldi pubblici, e tanti. Aeroitalia, dopo il disastro (voluto o meno), è pronta a lasciare in qualunque momento ed Enac deve trovare la compagnia in grado di subentrare. E questa volta avendo le dovute garanzie. Un altro errore sarebbe madornale.