Allerta meteo, via Don Riganelli chiusa alle auto

Dopo lo stop ai pedoni arriva anche quello per le macchine: "Si stanno effettuando le verifiche sugli alberi che potrebbero cadere"

Allerta meteo, via Don Riganelli chiusa alle auto
Allerta meteo, via Don Riganelli chiusa alle auto

Allerta meteo, dopo la chiusura al transito pedonale due settimane e mezzo fa, via don Riganelli dove il 4 agosto è caduto un albero fortunatamente non colpendo nessuno, chiude anche al traffico veicolare. Lo stop ai mezzi nel tratto alberato della via è scattato domenica notte. Le previsioni di piogge e forti raffiche di vento hanno spinto l’amministrazione comunale a prendere questa decisione "a scopo precauzionale". La decisione di interdire la circolazione veicolare e pedonale in Piazzale Salvo D’acquisto e nel tratto di via Don Riganelli che dal piazzale arriva al crocevia con via Don Minzoni è arrivata, con ordinanza, dal dirigente comunale domenica sera dopo l’allerta gialla emesso dalla Protezione civile. Era l’11 agosto quando lo stesso tratto di via don Riganelli era già stato interdetto ai pedoni.

La Giunta Ghergo, dopo la caduta di un albero, un tiglio, in seguito al maltempo aveva dato mandato di verificare la stabilità di tutti gli alberi di questa zona. E un primo sopralluogo da parte di un tecnico è iniziato ieri. "A seguito dell’allerta meteo che prevede raffiche di vento forte nella zona di Fabriano, in via precauzionale, è stata disposta la chiusura al traffico veicolare del tratto alberato di via Don Riganelli" comunicavano ieri dal Comune. A seguito della caduta di del tiglio il 4 agosto scorso in via Don Riganelli durante un forte temporale, era emerso uno stato di grave ammaloramento dell’albero dovuto a marciume della parte radicale. Non sono mancate le polemiche dall’opposizione per via del rischio legato agli alberi non manutenuti in città. Qualcuno aveva parlato di danno dovuto ai lavori di sistemazione dei marciapiedi messi in campo nei mesi scorsi.

"Tale patologia è sicuramente preesistente – ha commentato nei giorni scorsi il sindaco Daniela Ghergo – ai lavori di sistemazione dei marciapiedi, che non hanno lesionato le radici profonde della pianta. La possibilità che altri alberi vicini abbiano contratto la stessa malattia rende opportuna una indagine di stabilità". Così da ieri fino al completamento della verifica di tutte le piante del viale da parte degli esperti, è stata disposta la chiusura al transito di questo tratto nel quartiere Misericordia. Non si escludono abbattimenti qualora i tigli siamo malati e fortemente compromessi. È previsto per oggi un primo pronunciamento del tecnico con la possibile riapertura della strada che è piuttosto frequentata e transitata specie con la ripartenza delle attività dopo le ferie. Un tratto che collega scuole, ambulatori e diverse attività commerciali.

Sara Ferreri