Ancona alla finestra: si attende l’ok del Napoli L’arrivo di Cioffi è ormai diventato un giallo

L’accordo tra giocatore e biancorossi è già stato trovato, il ragazzo è da otto giorni con quelli che dovrebbero essere i futuri compagni

Ancona alla finestra: si attende l’ok del Napoli  L’arrivo di Cioffi è ormai diventato un giallo
Ancona alla finestra: si attende l’ok del Napoli L’arrivo di Cioffi è ormai diventato un giallo

La questione Antonio Cioffi si fa ogni giorno di più pesante, per l’Ancona come per il giocatore arrivato in prestito (ufficioso) dal Napoli. L’attaccante classe 2002 di proprietà della formazione partenopea, infatti, è giunto in ritiro con l’Ancona lo scorso 25 luglio, il secondo giorno di ritiro dei dorici a Cingoli, e da allora il giocatore attende il nulla osta al trasferimento all’Ancona da parte del patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Sono otto giorni che il giovane attaccante, molto considerato a Napoli, in prospettiva, così come dallo staff tecnico biancorosso, attende di potersi allenare con i compagni, di disputare un’amichevole, di sentirsi dell’Ancona a tutti gli effetti – in prestito – o di poter rilasciare una dichiarazione come nuovo dorico.

Tra l’altro il giocatore arriva ad Ancona con il chiaro intendimento di ritagliarsi un ruolo di primo piano nell’attacco dorico, a fianco all’altro trequartista Energe, napoletano anche lui, oppure a fianco a Petrella o a Moretti, e alle spalle di Spagnoli. Non un ruolo da comprimario, insomma. Sabato scorso l’amichevole con la Primavera, oggi quella con l’Osimana, nei prossimi giorni le altre in programma: sono tutte tappe di avvicinamento al prossimo campionato che Antonio Cioffi si sta perdendo, tra l’imbarazzo di società, giocatore stesso e procuratore, tutti spettatori di una situazione, loro malgrado. Per la sua ufficializzazione, infatti, manca la firma del patron De Laurentiis e a questo punto, dopo ben otto giorni di ritiro a Cingoli è chiaro che questa firma finora è stata ritardata di proposito. Lo si deduce dai fatti, lo si intuisce, ma non si può dire che sia assolutamente così. De Laurentiis, in altre parole, ritarderebbe la firma sul trasferimento di Antonio Cioffi per qualche ragione, come quella che forse il Napoli ci sta ripensando, che forse l’attaccante potrebbe rientrare in un’altra operazione di mercato. Tutte ipotesi.

L’Ancona, con il testa il direttore sportivo Francesco Micciola, come pure il procuratore del giocatore, visto che l’accordo con l’Ancona ci sarebbe già, starebbero cercando di accelerare la firma del documento in tutti i modi, per l’Ancona stessa, ma soprattutto per il ragazzo, fermo ai box ormai da otto giorni. Se lo scorso anno c’erano state le storie di Mondonico e Paolucci a tenere con il fiato sospeso tanti sostenitori biancorossi, quella di Cioffi, quest’anno, sembra destinata a diventare la telenovela più lunga e più incerta.

Giuseppe Poli