Ancona, la versione di Micciola: "Pronti a intervenire sul mercato"

Il direttore sportivo dopo la sconfitta col Pontedera: "Meritavamo di più, ma ora dobbiamo reagire"

Ancona, la versione di Micciola: "Pronti a intervenire sul mercato"

Ancona, la versione di Micciola: "Pronti a intervenire sul mercato"

Il direttore sportivo Francesco Micciola avrà molto da lavorare, in questi due mesi. Al di là dei risultati, comunque in tendenza positiva dopo il ritorno di Colavitto sulla panchina dorica, la squadra ha bisogno di alcuni ritocchi, proprio in funzione del gioco del tecnico di Pozzuoli. Ma non solo. Tanti, infatti, sono gli aspetti da considerare in vista del girone di ritorno, in cui l’Ancona dovrà farsi trovare pronta e con una squadra maggiormente ritagliata su misura sul 4-3-3 di Colavitto. Ieri, il diesse è intervenuto sulle frequenze di Radio Tua per parlare non soltanto della sconfitta contro il Pontedera, ma anche di mercato. "Dispiace avere perso contro il Pontedera – ha dichiarato Micciola –, dobbiamo resettarci subito, reagire e allenarci ancora più duramente, pensando alla prossima partita. Dispiace perché siamo partiti bene, con intensità, abbiamo sfiorato più volte il gol, ma siamo mancati negli ultimi metri. Poi loro hanno fatto mezzo tiro e hanno segnato. Nella ripresa siamo partiti benissimo, ma non siamo riusciti a fare gol. Dobbiamo essere più incisivi, più concreti, avere più voglia di segnare. E poi sabato i ragazzi meritavano di più, per come siamo partiti e per la reazione avuta nel secondo tempo. Lavoreremo per andarci a prendere i punti che abbiamo lasciato per strada". Micciola ha anche parlato della rete annullata al centravanti norvegese in fuorigioco millimetrico. "Mi è dispiaciuto che a Kristoffersen abbiano annullato quel gol, il ragazzo meritava questa gioia – ha aggiunto –. In generale dobbiamo migliorare negli ultimi venti metri, avere quella fame che ti porta a fare gol. E dobbiamo sfruttare meglio i calci piazzati". Parole di elogio per Cioffi, ancora a secco di gol. "Batte bene anche le punizioni, sabato ne ha calciata una bellissima, peccato che sia uscita di poco. Gli ho detto di stare tranquillo, siamo fiduciosi, sabato ha fatto un’ottima partita". Sulla squadra nel suo complesso il diesse biancorosso non ha cambiato idea e ribadisce il suo concetto. "Ho detto che era più forte dello scorso anno e sono rimasto della stessa idea, vedo come si allenano, soprattutto da quando è tornato Colavitto – ha spiegato ancora Micciola –. Poi sabato abbiamo perso, ma sono fiducioso". Difende la squadra e difende a spada tratta l’attacco, Micciola: "Abbiamo i migliori tre o quattro attaccanti della categoria. Ci manca la qualità negli ultimi metri, ma la qualità è anche nelle scelte, nella concretezza che deve avere un attaccante". Infine poche parole sul mercato su cui presto l’Ancona dovrà intervenire per sistemare e rinforzare la squadra in vista del girone di ritorno: "Di mercato parlerò con Colavitto, vedremo che valutazioni farà. Se ci sarà da aggiustare, aggiusteremo. Ma adesso dobbiamo pensare a queste tre partite che mancano alla fine per il girone di andata".