Basket Girls vince a Umbertide e si rilancia. Ora la sfida con la prima della classe: c’è Udine

Il Basket Girls si rilancia a Umbertide e si prepara per la sfida contro Udine. Dopo un periodo difficile, la squadra ottiene una vittoria importante e si posiziona al nono posto in classifica. La società rende nota la situazione dopo le dimissioni del presidente Sturani. Domani affronteranno Udine, una squadra forte ma Ancona è pronta a giocare senza pressioni.

Basket Girls vince a Umbertide e si rilancia. Ora la sfida con la prima della classe: c’è Udine
Basket Girls vince a Umbertide e si rilancia. Ora la sfida con la prima della classe: c’è Udine

Il Basket Girls si rilancia a Umbertide e ora attende la super sfida di domani, al PalaScherma contro la leader Udine, col morale nuovamente alto. Serviva un successo in Umbria per mettersi alle spalle un periodo difficile sia in campo, con la partenza di tre giocatrici (in parte compensata dall’arrivo della lunga Barbakadze, già due volte scesa sul parquet) e cinque sconfitte nelle sei gare precedenti, che fuori dal campo, con la spaccatura societaria che alla fine del 2023 aveva portato alle dimissioni del presidente Fabio Sturani.

E la vittoria a Umbertide, in un vitale scontro diretto in chiave salvezza, è arrivata: con il successo 62-59 il Basket Girls di coach Luca Piccionne, alla seconda vittoria in tre partite dal suo ritorno in panchina, si issa solitario al nono posto (con un match da recuperare), posizione che significherebbe permanenza diretta in A2, staccando lo stesso Umbertide che rimane fermo a 10. Intanto il club interviene proprio per rendere nota la situazione societaria dopo le turbolenze recenti e un comunicato dello stesso Sturani, che nei giorni scorsi aveva spiegato le ragioni del suo addio (e di quello di altri soci) avvenuto alla fine del 2023: tra queste, la contrarietà a richiamare un coach (appunto Piccionne) che "seppure valido tecnicamente – aveva sottolineato Sturani – aveva in precedenza avviato un lodo contro la società, motivo che noi dimissionari non siamo stati disposti a tollerare".

"Abbiamo preso atto con rammarico delle dimissioni di Sturani e di altri membri del Consiglio che hanno deciso di lasciare i loro incarichi – sottolinea una nota pubblicata ieri sul sito ufficiale – ma teniamo a precisare che ogni decisione presa sulla prima squadra e sulle giovanili è il risultato di una votazione dei componenti: pertanto, tutto ciò che è stato deciso, rappresenta la piena e unica volontà della prevalenza dei membri dell’assemblea. La conseguente dipartita di Sturani e di altri componenti è una azione di chi non si è trovato d’accordo con la democraticità dei verdetti usciti dall’assemblea".

Tornando al basket giocato, l’avversario di domani (18.30) non è certo tra i più agevoli: Udine infatti, con 28 punti, divide il primato con Roseto ed è reduce da una netta vittoria interna contro Trieste. Ancona però non ha nulla da perdere e dopo il vitale successo di Umbertide può affrontare una sfida impervia con un po’ più di spensieratezza.

a. p.