Caso fioriere, ma non dimentichiamoci il passato

Fabio Mecarelli, presidente dell'associazione Antidegrado di Ancona, critica l'amministrazione per l'accusa di abbandono rifiuti, ricordando come per anni sia stata ignorata la discarica a cielo aperto nella zona di Sappanico. Invita a riflettere prima di puntare il dito.

Caso fioriere, ma non dimentichiamoci il passato
Caso fioriere, ma non dimentichiamoci il passato

"Sono Fabio Mecarelli, attuale presidente dell’associazione Antidegrado di Ancona. Le scrivo in merito alle accuse fatte da Ida Simonella all’attuale amministrazione sul tema abbandono rifiuti nello specifico sul ritrovamento delle vecchie fioriere in aree verdi. Ora mi domando come mai tutta questa sensibilità sulla tematica ambiente e salute del cittadino proprio da chi per anni hanno sempre ignorato le mie denunce sulla ormai famosa discarica a cielo aperto nella zona di Sappanico.

Per di più autorizzavano lo svolgimento della sagra paesana proprio nelle adiacenze della discarica mettendo a rischio la salute dei partecipanti visto che sono presenti rifiuti pericolosi. Ad oggi la situazione è peggiorata e a causa dei loro anni di totale menefreghismo la nuova amministrazione si trova ad affrontare il problema.Ritengo che bisogna essere sempre coerenti e che prima di puntare il dito fare un attimo di riflessione.

Ringrazio il Resto del Carlino per aver dato sempre attenzione ai problemi delle frazioni e voce all’associazione Antidegrado di Ancona".

Fabio Mecarelli