C’è El Bilal Tourè, Hojlund può partire A Bergamo è arrivato ’’mister 30 milioni’’

il centravanti è l’acquisto più caro dell’Atalanta. A Milano ha già svolto. le visite mediche.

C’è El Bilal Tourè, Hojlund può partire  A Bergamo è arrivato ’’mister 30 milioni’’
C’è El Bilal Tourè, Hojlund può partire A Bergamo è arrivato ’’mister 30 milioni’’

di Fabrizio Carcano

Nell’attesa che inizi l’asta tra il Manchester United (che avrebbe pronta una maxi offerta da 75 milioni) e il Paris St Germain per Rasmus Hojlund da ieri è arrivato a Bergamo il nuovo centravanti nerazzurro, El Bilal Tourè’, l’acquisto più oneroso nella storia atalantina, prelevato per 27 milioni più 3 di bonus dagli spagnoli dell’Almeria.

Il centravanti maliano, 22 anni a ottobre, è sbarcato ieri mattina in tarda mattinata a Malpensa ed è stato subito portato nel centro specializzato della clinica La Colombina di Milano per le routinarie visite mediche prodromiche alla firma di un contratto quinquennale con l’Atalanta.

La mossa di anticipare l’arrivo di Tourè ha messo l’Atalanta in una posizione di vantaggio tattico, perché da una parte Gasperini ha già in casa il giocatore (gradito al tecnico) che dovrà sostituire Hojlund e questo permette alla dirigenza di non avere fretta nel vendere il danese, aspettando eventualmente anche fine agosto, sapendo che l’alternativa offensiva è già pronta.

E l’ingresso di Touré potrebbe non essere l’ultimo in attacco: le prossime amichevoli serviranno per definire le posizioni dei vari Muriel, Latte Lath e Cambiaghi e non è da escludere un nuovo colpo per l’attacco. Ieri pomeriggio la squadra di Gasperini è partita per l’Inghilterra dove oggi alle ore 16 locali (15 in Italia, diretta su Dazn) affronterà il Bournemouth al Vitality Stadium.

Sono rimasti a Zingonia gli acciaccati Adopo e Ederson (entrambi hanno un trauma distorsivo alla caviglia), insieme ai due colombiani. Luis Muriel sta svolgendo di fatto la preparazione atletica, essendo arrivato in ritiro solo da dieci giorni, mentre Duvan Zapata è anche lui al lavoro con i preparatori per recuperare la migliore condizione dopo lo stop per l’infortunio muscolare di terzo grado ai gemelli che lo ha fermato a maggio. Movimenti in difesa dove si sta per concretizzare l’addio dopo sei anni di Jose’ Luis Palomino: il 33enne difensore argentino è ad un passo dall’accordo con il Cagliari, dopo una lunga trattativa.

L’uscita dell’argentino aprirebbe all’arrivo del difensore centrale svedese Isak Hien del Verona, 24 anni, già opzionato da giugno: ci sarebbe già un accordo di massima con lo scandinavo ma va perfezionato quello con il club gialloblù, che chiede 12 milioni. Nella trattativa però potrebbe essere inserito un giocatore in esubero, come l’esterno Nadir Zortea. Ieri prima uscita amichevole per la squadra under 23 che giocherà la serie C, con facile abbuffata di gol contro la rappresentativa di Clusone travolta per 13-1 con cinque gol di Moustapha Cissè.