Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Compra una bici, ma è una truffa Incastrata una russa specializzata

La donna, residente a Napoli, aveva già precedenti simili. A finire nei guai un brasiliano. che ha versato ben 700 euro

Ancora una truffa messa a segno in rete: incastrata la responsabile, una russa residente a Napoli già nota alle forze dell’ordine per questo tipo di reati. Tutto è iniziato quando un trentenne brasiliano residente nella città della carta ha deciso di acquistare una bici elettrica che aveva visto online, non immaginando mai che nascondesse in realtà una vera e propria truffa. L’uomo ha letto l’annuncio che metteva in vendita la bici elettrica in un sito specializzato e ha contattato il proprietario. Dopo trattativa il brasiliano versa 700 euro in una carta ricaricabile dopodichè inizia ad attendere la consegna della bici. Ma col passare dei giorni nessun corriere arriva a domicilio e della bici nessuna traccia. L’uomo ha cercato di rimettersi in contatto con il venditore ma non vi è più riuscito. Così, compreso di essere stato probabilmente truffato, all’uomo non è rimasto altro che raggiungere la caserma dei carabinieri per segnalare la situazione. I militari della compagnia fabrianese, a seguito di approfondite indagini informatiche sono riusciti a risalire all’autrice della truffa via web. Si tratta di una donna originaria della Russia, quarantenne, residente a Napoli, già nota alle forze dell’ordine. La quarantenne è stata denunciata per truffa. Più lungo e articolato l’iter per riottenere la somma perduta: la vittima dovrà infatti avviare un’azione civile risarcitoria.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?