Comune, ecco il consigliere delegato: "Riportiamo qui l’istituto Pergolesi"

Approvata all’unanimità la modifica dello Statuto per inserire la nuova figura. Il sindaco anticipa i temi

Comune, ecco il consigliere delegato: "Riportiamo qui l’istituto Pergolesi"

Comune, ecco il consigliere delegato: "Riportiamo qui l’istituto Pergolesi"

Il consiglio comunale ha approvato ieri all’unanimità la modifica dello Statuto comunale inserendo la figura del Consigliere Delegato. Uno strumento di cui il sindaco intende servirsi nel corso dell’azione di governo. Lo stesso Silvetti, sentito dal Carlino, ha subito chiarito un passaggio: "I consiglieri delegati non saranno ‘assessori ombra’ e nessuna interferenza con le Commissioni e con i Ctp (Consigli territoriali permanenti, ndr)" per poi andare più a fondo.

Le procedure partono ufficialmente da ieri, dopo il voto ‘bulgaro’ dell’aula consiliare tecnologicamente rinnovata, e nelle prossime settimane sarà proprio Silvetti a fornire le deleghe ai vari consiglieri. Non mancano le idee, alcune delle quali riportano indietro le lancette di svariati anni: "Vorrei riportare in città alcuni temi assenti da anni – spiega Daniele Silvetti al Carlino – penso allo storico Palio di Ancona, le gare sportive dei quartieri che svariati anni fa sono state soppresse. Sarebbe bello organizzare di nuovo quell’iniziativa così cara agli anconetani. È mia intenzione, inoltre, riportare nel capoluogo l’istituto musicale ‘Pergolesi’ che le amministrazioni si sono lasciate sfuggire. Certo non potrà più essere ospitato nello stesso stabile (occupato dall’intera area dirigenziale dei Lavori pubblici del Comune, ndr), ma in una sede alternativa recuperata. A questo si lega il tema dei gruppi musicali di Ancona, ecco iniziative come queste potrebbero essere seguite dai consiglieri delegati con grande attenzione, per poi ovviamente confrontarsi con me e con la giunta. Il primo tema delegato? Come lei ben conosce, mi sta molto a cuore l’ingresso del Cardeto all’interno del Parco del Conero".

Proprio il recupero del Cardeto all’epoca fu seguito dalla consigliera del centrosinistra Paola Bellini. Ci sono altre esperienze, come Diego Urbisaglia, oggi consigliere di Ancona Futura, delegato per la vicenda del comando provinciale dei vigili del fuoco o l’attuale presidente del Consiglio comunale, Simone Pizzi, delegato per il Congresso Eucaristico del 2011 dalla giunta Gramillano anche se di centrodestra. La stessa cosa potrebbe accadere in questa consiliatura, con la scelta di Silvetti di attribuire qualche funzione a membri della minoranza.

A proposito di maggioranza ‘bulgara’ sempre ieri è passata all’unanimità la trasformazione della multiutility partecipata al 100% dal Comune da Mobibilità&Parcheggi a Ancona Servizi spa.