Da Zanche, il re dei rally

Nelle auto storiche il pilota di Bormio è fra i più forti in Italia .

Da Zanche, il re dei rally

Da Zanche, il re dei rally

BORMIO (Sondrio)

Il grande acuto di Lucio Da Zanche. Dopo una prima parte di stagione difficile o, meglio, problematica, a causa della molteplicità di fattori, il driver bormino, uno dei più forti in Italia e in Europa, per quel che riguarda i rally storici, ha estratto dal cilindro il classico coniglio andando a centrare sull’isola d’Elba uno dei successi più luminosi della carriera. Un buonissimo viatico verso il Rally di Sanremo, una delle prove più prestigiose del calendario italiano che chiuderà un’altra stagione di grandissimo spessore per il driver dell’Alta Valtellina.

Sprizza gioia e regala sorrisi Lucio Da Zanche nel post Rallye Elba Storico 2023, dopo aver messo la firma in splendida rimonta sulla 35esima edizione del settimo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Ancora una volta perfettamente supportato dal Team Pentacar, il già pluricampione italiano ed europeo della specialità si è imposto nella selettiva gara toscana vincendo 4 prove speciali sulle 11 in programma al volante della Porsche 911 RS con la quale in stagione ha vinto anche al Rally Campagnolo e ha conquistato due preziosi argenti al Lana e all’Alpi Orientali. Da Zanche, nell’occasione affiancato da Maurizio Barone, ha centrato il suo terzo successo all’Elba al termine di una competizione tiratissima, corsa in ogni condizione e coronata con il primo gradino del podio. Ed ora sotto col Rally di Sanremo in programma nel weekend dell’8 ottobre. "E’ stata una delle gare più belle della mia carriera - ha dichiarato Da Zanche dopo il Rally Elba -! Sono partito giovedì sera con qualche difficoltà nelle frenate, poi venerdì la chiave di volta sulla lunga prova del Volterraio, dove ho fatto la differenza insieme a Barone. Sabato sono partito immediatamente forte e, malgrado una perdita di potenza, abbiamo poi vinto di nuovo con distacchi importanti. Siamo stati competitivi in ogni condizione tra asciutto, bagnato e anche la nebbia, in più in azione c’erano tutti gli avversari di livello e anche vetture 4x4, è stato davvero un successo totale, con un pubblico stupendo e l’intera squadra ha svolto un lavoro magnifico. Ora sotto con il Sanremo!".

Da Zanche insegue nell’italiano. "C’è il rammarico per non esserci presentati al Targa Florio (la gara più longeva in Italia che ha dato ai partecipanti un super punteggio ndr) e al Costa Smeralda (altra gara top ndr) e di non aver potuto conquistare punti pesanti per rimanere perlomeno attaccato ai vertici assoluti. Ma va bene così, ora ho la testa solo al Sanremo che voglio provare a vincere".