Doppio furto: i ladri a bordo di una Skoda

I topi d’appartamento tornano a colpire l’hinterland, razzia a Castiglioni e Piticchio. Partono il tam-tam sui social e le indagini dei carabinieri

Doppio furto: i ladri a bordo di una Skoda

Sulla vicenda indagano i carabinieri. I malviventi si sarebbero allontanati a bordo di una station wagon

Doppio furto ad Arcevia, i ladri tornano a colpire l’hinterland. Ignoti si sono introdotti in due abitazioni, una a Castiglioni e una a Piticchio. Due le abitazioni ripulite dai malviventi che si sono introdotti forzando la porta. Il bottino è in corso di quantificazione. L’auto sospetta è una Skoda Station Wagon grigia, segnalata come la vettura su cui viaggiavano i malviventi. La notizia è stata diffusa anche sui social per mettere in guardia i residenti: "Bisogna prestare sempre la massima attenzione – spiega Dario Perticaroli, sindaco di Arcevia – se qualcuno avverte qualcosa di sospetto deve avvisare tempestivamente le forze dell’ordine. Solo loro sono deputate al controllo e possono intervenire".

Sull’accaduto indagano i carabinieri. L’hinterland era già stato preso di mira dai ladri a dicembre, quando ignoti hanno messo a segno numerosi colpi ai danni per lo più di abitazioni isolate. Furti che avevano interessato il Comune di Corinaldo, ma anche Ostra Vetere e le frazioni di Scapezzano e Sant’Angelo. In un caso la vittima si era trovata faccia a faccia con i malviventi che si erano messi in fuga dopo che la donna aveva iniziato ad urlare.

Un faccia a faccia con i ladri si era verificato anche in via del Crocifisso, a Senigallia, dove tre uomini, con il volto travisati e vestiti di nero, erano stati visti scappare dalla vicina di casa. La donna era rientrata mentre i malviventi stavano forzando la porta dell’abitazione adiacente. Una vera e propria raffica di colpi quella che aveva interessato diversi quartieri della spiaggia di velluto, poco prima delle festività natalizie. Le forze dell’ordine avevano avviato numerosi controlli sul territorio che avevano interessato non solo il centro ed i quartieri più colpiti, ma anche la periferia e le frazioni.

Furti in abitazione, ma anche truffe on line sono i reati che vengono maggiormente denunciati in città. A subire un aumento notevole, soprattutto dopo la pandemia, sono state le truffe on line che, riguardo alla Spiaggia di velluto interessano spesso ‘appartamenti fantasma’.

Sono infatti numerosi gli annunci di persone, che, anche sui social, si mettono alla ricerca di una casa da prendere in affitto per la stagione estiva. I consigli delle forze dell’ordine sono sempre gli stessi: effettuare le opportune verifiche, diffidare da prezzi bassi rispetto a quelli sul mercato. Un fenomeno in aumento che negli ultimi mesi ha riguardato anche annunci di vendita di vario genere.

Silvia Santarelli