Fratelli d'Italia: "Cartelli in strada a Castelfidardo? Il sindaco ascolti di più"

Fratelli d'Italia critica il sindaco Ascani per la sua mancanza di ascolto dei cittadini di Castelfidardo e la sua attribuzione generica di responsabilità al governo centrale. Il malcontento dei cittadini è evidente.



Fratelli d'Italia: "Cartelli in strada a Castelfidardo? Il sindaco ascolti di più"
Fratelli d'Italia: "Cartelli in strada a Castelfidardo? Il sindaco ascolti di più"

"Siamo rimasti sorpresi nel vedere Castelfidardo tappezzata di cartelli che invitavano il sindaco alle dimissioni. Una libera iniziativa di qualche anonimo cittadino che, però è il chiaro sintomo di qualcosa che non va. I partiti di opposizione c’entrano ben poco ma il sindaco Ascani ha preferito glissare innanzi al palesato malcontento dei cittadini limitandosi a sciorinare numeri". E’ Fratelli d’Italia, all’opposizione, a dire la propria sull’episodio che ha interessato il primo cittadino, Roberto Ascani. "Che il malcontento sia da tempo diffuso è un dato di fatto, il primo cittadino ben avrebbe potuto appurarlo confrontandosi coi cittadini, ma riteniamo che questa forte presa di posizione dei fidardensi avrebbe dovuto quantomeno assurgere ad occasione di riflessione. Però, nessuna apertura all’ascolto e al confronto od impegno al miglioramento ma una sola risibile e generica attribuzione di responsabilità addirittura al governo centrale. Il clima che si respira è grave".