Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 lug 2022
5 lug 2022

Ghergo, un debutto tra ambiente e pace

La sindaca chiede un minuto di silenzio per l’Ucraina durante il primo consiglio comunale: poi l’ufficializzazione della giunta

5 lug 2022
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio
La sindaca Ghergo con la giunta in Consiglio

L’attenzione all’ambiente, ricordando la tragedia di questi giorni sulla Marmolada, e poi l’accoglienza e la pace, con una forte presa di posizione a favore dell’Ucraina chiedendo anche un minuto di silenzio. E’ stato il debutto per il neo sindaco Daniela Ghergo nel primo Consiglio comunale che è servito ieri anche per ufficializzare la giunta e nominare la guida dell’assise per i prossimi anni. La sindaca non ha modificato nulla sulle deleghe e così a lei vanno Centralità e Connessioni Industria e Lavoro, Sport, Personale, Affari generali, Società partecipate, Politiche Comunitarie e Rapporti Internazionali, Patrimonio, Polizia Municipale, Comunicazione, Benessere degli animali da affezione, Urbanistica e disegno del territorio. Mantiene l’Assessorato alla Progettualità Bilancio, Patrimonio, Pnrr, Ufficio progettualità: bandi e progetti europei in attesa della nomina di una professionalità che possa raccogliere queste ultime deleghe. Il vicesindaco è Gabriele Comodi che prende le deleghe all’Innovazione e alla Transizione Ecologica Ambiente, energia ed efficienza energetica, agenda digitale, innovazione, educazione ambientale, patto dei sindaci, ciclo dei rifiuti e raccolta differenziata. L’assessorato alla Comunità e alla Solidarietà a Dilia Spuri con Welfare; Servizi Sociali; Fragilità. Politiche della famiglia; Pari opportunità; Politiche abitative, Politiche educative; Coesione sociale; Resilienza; Inclusione. Volontariato. L’assessorato alla Bellezza a Maura Nataloni Cultura; Fabriano Città Creativa Unesco; Fabriano Città della Carta; Teatro; Cinema e Spettacolo; Rete museale e spazi espositivi; Spazi culturali; Biblioteca e archivio storico. Andrea Giombi è assessorato all’Attrattività quindi Turismo, Politiche giovanili, Affari legali, Politiche dell’integrazione, partecipazione e trasparenza amministrativa. L’assessorato all’Efficienza e alla Produttività a Francesca Pisani quindi Attività Produttive, Commercio, Artigianato, Agricoltura. Per l’Assessorato alla Rigenerazione Urbana c’è Lorenzo Vergnetta con Gestione del territorio, Lavori Pubblici, Manutenzione e pulizia della città, decoro urbano, ricostruzione, beni comuni. Infine il consigliere delegato Massimo Spreca che segue Protezione civile, Frazioni e Borghi, Sicurezza edifici comunali e scolastici olgtre ad essere stato votatto anche come vice presidente del Consiglio comunale.

A presiedere il Consiglio sarà invece Giovanni Balducci che ieri ha guidato la prima riunione anche come consigliere anziano fino alla ratifica avvenuta con i voti della maggioranza. Non è mancata qualche polemica con la minoranza che chiedeva di avere quel ruolo come il Pd aveva chisto all’epoca dei grillini. Ma nessuna marcia indietro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?