Gli hooligans e la mannaia su Osimo

Nel cuore dell'Umbria, una partita di calcio di Coppa Italia di Eccellenza si trasforma in violenza inaudita da parte di tifosi travestiti da "hooligans". La squalifica di un anno e mezzo inflitta alla squadra di Osimo crea un grave problema economico e sociale.

Fermo restando che i violenti vanno sempre condannati e anche duramente, non sapevamo di avere dei vicini di casi osimani travestiti da "hooligans". La cornice è quasi fantozziana: una partita di coppa Italia di Eccellenza giocata in un campetto parrocchiale nel cuore dell’Umbria evidentemente carente sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico, tifosi che aggrediscono arbitro e guardalinee con buste di urina e sputi. Uno spettacolo squallido, con un finale sconcertante: una squalifica senza senso di un anno e mezzo che stende una città intera, Osimo e crea un enorme problema economico e sociale.