Halley sempre solida. Virtus Roma si arrende

Playoff, i ragazzi di coach Trullo non si demoralizzano neanche dopo le "bombe" di Rocchi: ci pensa Mariani con trenta punti.

Halley sempre solida. Virtus Roma si arrende

L’argentino Mariani, 30 punti: miglior realizzatore

HALLEY MATELICA

79

VIRTUS ROMA

70

HALLEY MATELICA: Provvidenza 2, Carone 2, Mazzotti 20, Ciampaglia, Mentonelli 1, Riccio 10, Mariani 30, Musci 14. All. Trullo

VIRTUS ROMA: Petrucci 12, Whelan 28, Casale, Valentini, Zoffoli 3, Giorgi 4, Rocchi 17, Giacomi, Fokou 6. All. Tonolli.

La Halley supera anche la Virtus Roma nel big match di giornata e resta in vetta alla classifica del Play In Gold assieme al Bramante Pesaro. Non è stato facile per i ragazzi di coach Trullo avere la meglio sulla formazione capitolina. Però la squadra, pur priva di Morgillo, ha dimostrato la propria solidità sia in difesa che in attacco, trovando nel duo Mariani-Mazzotti la carta vincente della sfida. La Halley ha condotto nel punteggio fin dalla seconda parte del primo quarto. Al riposo il vantaggio era di 15 lunghezze (40-25), salito poi addirittura a +19 in avvio della terza frazione di gioco. Poi, però, la Virtus – sospinta da tre "bombe" di fila firmate da Rocchi – ha recuperato il passivo chiudendo il terzo quarto sul -7 con una tripla di Petrucci. Dunque, partita riaperta. Però la compagine di casa non si è fatta prendere dalla paura di vincere, ha mostrato il suo carattere e con Mazzotti ha tenuto a distanza i romani. Mariani e Whelan hanno ingaggiato un duello a distanza che, alla fine, ha sorriso all’argentino e alla formazione matelicese.

m. g.