Il Città di Varese vede i playoff. Ma l’attacco deve fare di più

Dopo una stagione disastrosa il CdV è ripartito alla grande . Intanto l’Alcione vince ancora: . promozione più vicina.

Il Città di Varese vede i playoff. Ma l’attacco deve fare di più

Il. Città di Varese è quarto in classifica. in un girone dominato dall’Alcione Milano

Aveva cominciato la stagione con un imperativo categorico cucito sulla maglietta: dimenticare lo scorso campionato. Quello in cui, sul campo, retrocesse in Eccellenza per mano della Folgore Caratese in una partita che ebbe anche strascichi legali per una vicenda legata alle dimensioni dei pali delle porte del campo in ci la gara si svolse. E, per il momento, il Città di Varese ha in gran parte adempiuto il suo proposito.

Del resto, se ti chiami Varese, anche con l’aggiunta di un nome e di una preposizione, il calcio che conta deve rimanere il tuo obiettivo. L’Alcione Milano, che ieri ha vinto il recupero a Gozzano per 2-1, sembra fuori portata (71 punti). Con il Chisola secondo a 63 e l’Rg Ticino terzo a 58, quindi non a distanza siderale, i biancorossi, ora quarti a quota 57, possono candidarsi a fare da vicecapolista. Una posizione che, in ottica playoff, sarebbe davvero placcata oro.

Alla pattuglia guidata da Corrado Cotta, però, occorrerebbe affilare un po’ di più il pungiglione. Del quartetto di testa, infatti, con le sue 41 reti, è quella che ha segnato di meno. La società ha certo avuto il merito di non scomporsi dopo la stagione horror 2022-23. Si è riorganizzata e ha messo in piedi una formazione che va a braccetto con la competitività. Tenere la nota intonata al diapason della motivazione e della capacità di crederci, quindi, per Vitofrancesco e soci, sarà determinante. C.C.