Il piano del Comune Buche, raffica di cantieri "Prima mi indignavo, ora capisco i problemi"

Da consigliere d’opposizione ad assessore, Stefano Tombolini non si nasconde "Ci vorrebbero 9 milioni di euro all’anno, ma le risorse sono spesso limitate".

Il piano del Comune  Buche, raffica di cantieri  "Prima mi indignavo,  ora capisco i problemi"

Il piano del Comune Buche, raffica di cantieri "Prima mi indignavo, ora capisco i problemi"

di Pierfrancesco Curzi

Strade e asfalti, quattro mesi per migliorare la qualità delle infrastrutture viarie della città, pari a 362 chilometri. L’amministrazione comunale nel 2023, nel passaggio tra vecchia e nuova giunta, ha investito tante risorse nei dieci lotti di lavori che da lunedì e fino alla fine dell’anno si trasformeranno in altrettanti cantieri. L’assessore ai lavori pubblici, Stefano Tombolini - coadiuvato dal dirigente capo, Stefano Capannelli, e dal resto del personale del settore - ci ha tenuto a evidenziare lo sforzo messo in campo, spiegando anche le difficoltà di un simile intervento in presenza di risorse limitate: "Nell’anno delle elezioni, l’investimento complessivo sugli asfalti, tra manutenzioni ordinarie, straordinarie e amministrazione diretta, è stato più del doppio rispetto agli anni precedenti (oltre 7,4 milioni di euro, rispetto ai 3,9 del 2022 e addirittura 2,6 milioni del 2019, ndr) – ha detto Tombolini – Analizzando la rete viaria ogni anno il Comune dovrebbe investire quasi 9 milioni di euro e non è facile riuscirci, in quanto dipende dalle disponibilità in sede di bilancio. Il costo delle materie prime, a partire dal bitume, e l’eccesso di lavori che tengono occupate le ditte e le imprese sono problemi importanti con cui coesistere. Da consigliere di opposizione mi indignavo nel vedere in che condizioni erano state ridotte le strade di Ancona, adesso che il responsabile del settore sono io capisco che non è facile risolvere tutti i problemi".

Ecco i l quadro degli interventi di manutenzione straordinaria eseguiti tra gennaio e giugno 2023: via Conca e la rotatoria dell’Ospedale Regionale; via 1 Maggio e via Scataglini (parte), via Schiavoni (parte); via Verdi, via Marchetti,via Monte San Vicino (parte); via Albertini (parte), via XXV Aprile (parte), via Mamiani (parte), via Fano (parte), ia Scrima (parte), via Pasubio; via G. di Vittorio, via Zuccari, via Madonnetta, via Brecce Bianche, via Poggio, Via Montacuto; corso Amendola; via San Martino. Il totale lordo dei lavori ammonta a 3.559.799 euro, su una superficie di 70.384 metri quadrati.

Questo invece il piano degli interventi programmati per il periodo luglio-dicembre 2023: via Conca da via Flaminia a via Esino, via Flaminia (incrocio parte), via Colombo da Via della Marina a Via Palombare (ripresa lavori da settembre 2023); via Panoramica (parte), via San Gaspare (parte) e piazzale incrocio Pinocchio (lavori aggiuntivi da fine settembre); via Macerata (parte), via Leoni, via Fabriano, via Antinori (parte), via Monte San Vicino (parte), via Monte Carpegna, via Collodi (ripresa lavori da settembre 2023);via Marsigliani, via Recanati (lavori aggiuntivi da fine settembre); messa in sicurezza di via Cambi (lavori completati a luglio 2023); messa in sicurezza di parte di via della Grotta (inizio lavori da settembre 2023); parte di via Montegrappa (inizio lavori 4-8 settembre 2023); via del Carmine - area Grande Frana (progetto esecutivo ottobre, appalto novembre 2023); corso Amendola (lavori in corso); marciapiedi in via Goito, via Leopardi, via Cavorchie, via Villafranca, parte di corso Stamira (inizio lavori settembre 2023). L’importo totale lordo è di 1.720.863 euro, su una superficie di 32.533 metri quadrati. Buche e strade rovinate. Nel 2022 l’Urp del Comune ha ricevuto 786 segnalazioni sui dissesti dei tracciati dai cittadini anconetani; nei primi otto mesi del 2023 siamo a circa 700 tra buche e marciapiedi rotti.