Incendio in un appartamento: proprietario si ferisce per spegnerlo

Paura a Camerano dove, forse per un cortocircuito, è scoppiato un rogo: l’uomo portato in ospedale.

Incendio in un appartamento: proprietario si ferisce per spegnerlo
Incendio in un appartamento: proprietario si ferisce per spegnerlo

Un incendio è divampato ieri pomeriggio a Camerano, in via Concio. Le fiamme hanno avvolto un’abitazione.

Lunghe e difficili le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco di Ancona che hanno richiesto l’ausilio dell’autobotte e dei colleghi dal distaccamento di Osimo.

Una task force che ha lavorato intensamente per evitare il propagarsi dell’incendio anche al campo circostante. Pare che il rogo sia divampato per un cortocircuito partito da un elettrodomestico, secondo una prima ricognizione, e avrebbero poi invaso tutto l’appartamento.

Si sono precipitate in quel luogo anche le ambulanze della Croce gialla perché il proprietario, nel tentativo di domare l’incendio, sarebbe rimasto leggermente intossicato dalla forte coltre di fumo e avrebbe riportato lesioni al capo e a una mano nel tentativo di spegnere le fiamme.

E’ stato trattato sul posto e poi trasportato all’ospedale regionale di Torrette per le cure del caso. Le sue condizioni non sarebbero comunque gravi, tanto da far temere per la propria incolumità.

Nessun altro è rimasto coinvolto. In corso per almeno un’ora poi anche la messa in sicurezza degli ambienti fortemente danneggiati e impraticabili. Gli immobili vicini non sarebbero stati lambiti dalle fiamme per l’arrivo tempestivo dei pompieri. Tanta la paura anche per i residenti: la fitta coltre di fumo era visibile anche da via Osimana e si alzava alta, quasi indomabile.