Jesi, 32enne viveva nel cantiere della torre Erap: denunciato

La polizia locale, dopo la segnalazione di alcuni residenti, lo ha trovato in uno degli alloggi in costruzione ma ad oggi incompiuti. E' stato invitato a recarsi alla Caritas.

La torre Erap ad oggi è incompiuta

La torre Erap ad oggi è incompiuta

Jesi (Ancona), 6 dicembre 2023 – Occupazione abusiva della torre Erap, ad oggi uno scheletro in muratura incompiuto: 32enne denunciato e inviato alla Caritas. Il 32 anni di origini algerine si era sistemato da alcuni giorni in uno degli alloggi in costruzione nell’edificio Erap di via Tessitori. Una presenza che non è passata inosservata ai vicini che hanno fatto la segnalazione alla polizia locale. Gli agenti, intervenuti sul posto, hanno identificato l’uomo e contestato, denunciandolo l’occupazione abusiva. Poi, lo hanno invitato a recarsi alla Caritas per trovare provvisoria sistemazione nella struttura deputata all’accoglienza temporanea. Nelle scorse settimane altre occupazioni abusive con tanto di allaccio all’utenza dell’energia comunale erano state scoperte da polizia e carabinieri a due passi da piazza Federico II e in particolare a palazzo Santoni di proprietà comunale ma in gestione all’Erap. Alcuni vivevano lì da diverso tempo.