Jesi, prodotti scaduti negli scaffali e senza etichette in italiano: sanzionati due negozi

Polizia di Stato e locale hanno contestato violazioni per 10mila euro. Trovate anche 25 extension per capelli prive delle necessarie indicazioni sanitarie

In azione la polizia assieme ai vigili urbani

In azione la polizia assieme ai vigili urbani

Jesi (Ancona), 28 febbraio 2024 – Ancora blitz nei negozi cittadini da parte del commissariato, delle unità cinofile antidroga della questura di Ancona con i cani Imperator ed Hermes e al personale della polizia locale jesina, coordinate dal dirigente Paolo Arena. Dei tre esercizi commerciali controllati due sono stati sanzionati per un importo complessivo di 10mila euro. In un negozio etnico di via Buozzi, sono trovati tra gli scaffali prodotti scaduti da mesi. Riscontrata anche la mancata etichettatura con traduzione in italiano su 77 prodotti alimentari esteri , su 25 extension per capelli privi anche di indicazioni sanitarie. Ma anche la mancata comunicazione dell’installazione e attivazione di un apparecchio distributore di bevande. Di qui il sequestro amministrativo cautelare dei prodotti e e la diffida ad apporre entro 10 giorni le etichettature con traduzione in italiano a quelli che ne erano privi. In un altro negozio in via Calabria è stata riscontrata la presenza di una bilancia utilizzata per pesare i prodotti in vendita con bollino scaduto nel novembre 2021. I poliziotti hanno proceduto, in entrambi gli esercizi, alla contestazione delle violazioni accertate per un importo complessivo pecuniario di 10.000. Nel complesso sono state controllate 110 persone specie nelle aree più sensibili della città.