Jesi, riceve una chiamata dal numero verde della sua banca, ma era una truffa

La vittima, 73enne, segnalando subito l'episodio alla polizia, è riuscita a bloccare un bonifico in uscita di 10mila euro. Denunciata una 36enne napoletana: lo aveva chiamato dicendogli che stava per essere raggirato

Indagini a cura della polizia

Indagini a cura della polizia

Jesi (Ancona), 8 gennaio 2023 – Riceve una chiamata dal numero verde della sua banca, un operatore lo allerta di un presunto tentativo di furto ma era un raggiro. Grazie alla tempestiva denuncia alla polizia un 73enne riesce a bloccare il furto di 10mila euro e far denunciare la presunta responsabile una 36enne napoletana. A fine settembre dello scorso anno la vittima, un uomo 73enne ha ricevuto una chiamata da un numero verde corrispondente a quello della banca dove aveva acceso il conto corrente cointestato con la moglie. Un operatore, segnalava che era in atto un tentativo di truffa preavvisandolo che avrebbe ricevuto, di lì a poco, un codice via sms che avrebbe dovuto comunicare, cosa a cui effettivamente provvedeva. Pochi istanti dopo una nuova chiamata dello stesso operatore che chiedeva di riferire l’ennesimo codice via sms. Stavolta, nutrendo il sospetto di un tentativo di truffa, il 73enne si è rifiutato chiudendo la telefonata. Contattato il numero verde della banca di riferimento, l’uomo ha avuto conferma che si era trattato quasi certamente di una tentata truffa e, anche se non si riscontravano operazioni in uscita dal suo conto, provvedeva a bloccare il conto. Recatosi alla filiale della sua banca l’uomo ha scoperto che, poco prima del blocco del conto, era stato disposto un bonifico di circa 10mila euro. Di qui la denuncia al commissariato con la quale è stato richiesto il blocco del bonifico, ottenendo entro pochi giorni lo storno sul suo conto corrente. Gli accertamenti investigativi, espletati all’indomani della querela, hanno consentito di verificare il beneficiario del mancato bonifico: una donna napoletana con conto corrente acceso presso una banca di Milano. Pertanto, i poliziotti jesini hanno denunciato la donna, 36enne in stato di libertà per tentata truffa, tramite la Polizia del luogo di residenza.