La casa dell’atletica indoor ora si chiama PalaCasali

Il Palaindoor di Ancona cambia nome: diventa PalaCasali. La partnership tra la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l'azienda Casali offre risorse per la gestione e l'organizzazione di eventi sportivi nei prossimi anni. Una grande opportunità per lo sport professionistico nelle Marche.

La casa dell’atletica indoor ora si chiama PalaCasali
La casa dell’atletica indoor ora si chiama PalaCasali

Il Palaindoor cambia nome: l’impianto per i prossimi cinque anni si chiamerà PalaCasali. È stato presentato l’accordo che lega la principale struttura italiana per l’atletica al coperto, sede tradizionale degli eventi tricolori in sala, a un brand tra i più noti nel settore dell’impiantistica sportiva. La partnership del gruppo Casali con la Federazione Italiana di Atletica Leggera, che tramite il Comitato regionale Marche gestisce il polo sportivo di proprietà del Comune, coinvolge l’intero complesso che comprende anche il rinnovato campo Italico Conti all’aperto e l’area verde circostante.

"Il Palaindoor di Ancona è indubbiamente la casa dell’atletica italiana nel periodo invernale - le parole del messaggio che arriva dal presidente Fidal Stefano Mei - ed è diventato famoso in tutto il mondo come il luogo in cui Gimbo Tamberi ha costruito le proprie imprese memorabili. Accogliamo con piacere questa nuova partnership, ulteriore segnale di quanto l’atletica sia attrattiva per aziende e investitori in un momento così brillante per il movimento. Non vediamo l’ora che arrivi febbraio per poter assegnare le maglie tricolori in un PalaCasali che sarà ancora più bello e all’avanguardia". "Si apre un nuovo capitolo della storia del Palaindoor" commenta Simone Rocchetti, presidente del Comitato regionale Fidal.

"Le motivazioni che hanno spinto ad accogliere la proposta sono molteplici e tutte estremamente valide – dice Mauro Moreschi, dg Casali –. Quella a cui teniamo di più è la volontà da parte nostra, come realtà del territorio sensibile al mondo dello sport, nel quale siamo presenti come produttori di superfici tecniche, di contribuire alla continua crescita dello sport professionistico nelle Marche. E abbiamo deciso di farlo assicurando le risorse necessarie alla gestione e all’organizzazione di attività ed eventi, per i prossimi anni, all’interno sia del PalaCasali sia dell’intero Polo Sportivo, di cui il PalaCasali è il cuore".

"Vedere che il Palaindoor sia associato a un’azienda importante è qualcosa di stupendo, è una figata – esclama Simone Barontini –. Ho iniziato a frequentare questo impianto da piccolo ed è una fortuna potermi allenare qui. Nell’ultimo periodo ho avuto qualche piccolo intoppo fisico, ma non vedo l’ora di essere al 100 per cento".