La Coppa Davis approda alla festa regionale: "Da qui parte il tour nazionale del trofeo"

Il presidente nazionale della Fitp Binaghi: "Abbiamo deciso di portarla in giro per l’Italia perchè è il trofeo vinto da tutto il movimento". La guida regionale della federazione, Guzzo: "Il movimento marchigiano è più vivo che mai con tanti risultati di prestigio".

La Coppa Davis approda alla festa regionale: "Da qui parte il tour nazionale del trofeo"
La Coppa Davis approda alla festa regionale: "Da qui parte il tour nazionale del trofeo"

La Coppa Davis vinta dall’Italia neanche due settimane fa ha fatto tappa ad Ancona. Durante la rituale festa annuale del tennis marchigiano che - come da tradizione - si ripete in prossimità del Natale.

La grande famiglia del tennis regionale composta da giocatori, dirigenti e circoli si è riunita insieme al comitato della Fitp Marche all’Hotel Seebay di Portonovo che ha ospitato oltre 200 persone tra i quali anche il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel Angelo Binaghi che ha voluto inaugurare proprio ad Ancona il tour delle celebrazioni che il trofeo della Davis farà tra le regioni.

"È stata una festa del tennis partecipata, piena di ragazzi e ragazze, a dimostrazione che il movimento marchigiano è più vivo e competitivo che mai - le parole del presidente Fitp Marche Emiliano Guzzo -. A partire da Stefano Travaglia Best ranking 60 del mondo, Elisabetta Cocciaretto entrata nel top 30 a livello mondiale numero uno d’Italia e poi Luca Nardi di ritorno qui con noi dalle Next Gen Finals di Jedda, ma non solo. Abbiamo lavorato molto anche sui giovanissimi, come Federica Urgesi e Lorenzo Sciahbasi riconosciuti tra i migliori under 18 della Federazione e considerati prospetti assoluti, Matteo Sciahbasi che ha fatto parte della nazionale under 16 che ha partecipato ai Campionati del Mondo di categoria, senza dimenticarci di Andrea Meduri, Filippo Mazzola, Peter Buldorini, Jennifer Ruggeri, Sofia Rocchetti, Michele Mecarelli e Ilary Pistola. Oggi come non mai ci sentiamo di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati 16 anni fa".

Il presidente Binaghi parla in riferimento al trionfo azzurro nella Davis del "raggiungimento di un grandissimo risultato che ci mancava da tantissimo tempo. Il primo, mi auguro, di una lunga seria. Da Ancona comincia il tour che faremo girando per tutta l’Italia con la Coppa, perché questo è un trofeo che ha vinto tutto il movimento, che ha saputo ritrovare gli stimoli, le idee, e i principi per tornare a essere uno sport vincente. Per il lavoro svolto nelle Marche devo dire che come Federazione ci rende molto orgogliosi, oserei dire quasi da ’caso studio’, in quanto insieme al Trentino Alto Adige sono le due regioni tra le più virtuose a livello di prodotti del settore tecnico in Italia".