La Primavera fermata a Picerno: ottima prova ma manca il gol

Mister Tumiatti: "Abbiamo costruito tante occasioni senza riuscire a realizzarle, serve più cattiveria".

La Primavera fermata a Picerno: ottima prova ma manca il gol
La Primavera fermata a Picerno: ottima prova ma manca il gol

Finisce senza gol la partita della Primavera dell’Ancona sul campo del Picerno. Numerose le occasioni da gol non sfruttate dai dorici di mister Tumiatti e alla fine il risultato è 0-0.

Parte forte l’Ancona che, dopo una serie di attacchi verso la porta avversaria, arriva a sfiorare il gol del vantaggio al 28’ con Wade Papa che servito in area da Pangrazi spara alto da buona posizione. Qualche minuto più tardi Bugari non arriva per poco alla deviazione vincente sempre su assist di Pangrazi. Il primo tiro del Picerno giunge al minuto 43’ con Palladino, bravo nella circostanza Pierandrei a respingere. Lo stesso Pierandrei si fa trovare pronto a inizio secondo tempo in uscita sempre su Palladino.

Da quel momento in poi è un vero assedio biancorosso: i dorici ci provano in tutti i modi, al 53’ Antoniazzi chiude un triangolo con Wade Papa e spara di poco a lato, al 61’ Bambozzi prova la conclusione da fuori area sfiorando il palo alla destra del portiere, pochi minuti più tardi lo stesso Bambozzi mette in condizione Pangrazi di calciare un rigore in movimento ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa.

Al 70’ Antoniazzi mette un filtrante in area, questa volta è bravo il difensore a togliere a Pangrazi la palla giusta per battere a rete. L’occasione più clamorosa per l’Ancona arriva all’82: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Marchegiani salta più in alto di tutti e colpisce di testa a botta sicura, bravissimo il portiere di casa Esposito a respingere sulla linea.

L’Ancona ci prova altre due volte nel finale, avendo la possibilità di entrare in area di rigore con Wade Papa, ma senza ottenere alcun risultato. I dorici che proseguiranno il cammino sabato 9 dicembre al Dorico affrontando il Giugliano.

Così mister Tumiatti a fine partita ha commentato la prova dei suoi ragazzi: "Abbiamo costruito con merito tante occasioni e non le abbiamo sfruttate. Rimane una prestazione di livello. Speriamo nelle prossime occasioni di riuscire a mettere in campo più cattiveria agonistica nella fase di finalizzazione. Complimenti ai ragazzi, non si costruisce un percorso di questo tipo se non si possiedono qualità e volontà di essere protagonisti".

Il tabellino.

Picerno: Esposito; Piccolo (80’ Orefice), Ferrentino, Fucci, Calabrese, Suozzo, Di Maria (19’ Di Tommaso), Stigliano, Palladino, Riente (80’ Bonfrisco), Scaringi (63’ Migliaccio T.). A disp. Sessa, Laurino, Fiatamone, Migliaccio N., Giuzio, Marinelli. All. Cirone.

Aancona: Pierandrei; Bugari, Antoniazzi, Paglialunga, Rosolani, Marchegiani, Wade Papa, Useini, Bambozzi (69’ Ogiesoba), Pangrazi, Mazzoni. A disp. Braghetti, Perri, Galeotti, Pietropaolo, Grassi, Novelli, Girolimini, Amico, Cingolani, Atzori, Paoltroni, Osmani. All. Tumiatti.