L’incubo alluvione "L’acqua è finita, tirate fuori il vino!" Il post scatena la bufera

L’uscita del consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Senigallia scatena la rabbia di chi ha subito danni dalle esondazioni del Misa "Non si rende mininamente conto di quello che abbiamo passato".

L’incubo alluvione  "L’acqua è finita,  tirate fuori il vino!"  Il post scatena la bufera

L’incubo alluvione "L’acqua è finita, tirate fuori il vino!" Il post scatena la bufera

di Silvia Santarelli

"L’acqua è finita! Tirate fuori il vino!": tutti contro il post del consigliere comunale di Senigallia e presidente Commissione Bilancio Marcello Liverani. Il post è comparso sul suo profilo Facebook, ma è sparito poco dopo, quando in molti lo hanno ripreso e ripostato con tanto di critiche. Il post è stato pubblicato alla fine di una mattinata interminabile per chi vive nella ‘Zona Rossa’ e alla vigilia dell’allerta meteo emanata ieri e valida per tutta la giornata di oggi. Alle 20,30 di mercoledì, a condividerlo è stata la consigliera di Vola Senigallia Stefania Pagani: "Dopo l’ennesima allerta meteo non credo proprio che i senigalliesi abbiano la stessa voglia di scherzare". Numerosi i commenti che hanno seguito il post dove molti hanno evidenziato la mancanza di rispetto nei confronti di chi, nell’alluvione dello scorso 15 settembre, ha perso tutto. Tra questi c’è chi ha acceso mutui e chi, per ricostruirsi gli arredi dell’abitazione attende i contributi che verranno accreditati la prossima settimana. "Mi chiedo se il soggetto in questione sia in grado minimamente di comprendere che ciò che ha scritto è di pessimo gusto, indecente, offensivo. È evidente che sia difficile per lui provare empatia per chi, oltre ad aver perso tutto, ora, ogni volta che piove è in ansia, apprensione, corre a spostare l’auto, a spostare cose in casa .. No, non credo sia in grado di mettersi nei panni degli altri, di coloro che ancora sono fuori casa, di chi ancora non riesce a tornare a coltivare il suo terreno, di chi non riprenderà più la propria attività, altrimenti non gli sarebbe venuto minimamente in testa di scrivere questo post per il quale è difficile trovare l’appellativo dispregiativo adeguato. Ma da chi siamo amministrati? Il sindaco Olivetti che oggi, sul Tg3, ha parlato dell’impossibilità dei cittadini di continuare, ogni volta che piove, a vivere ore e ore di ansia ...che dice? Va bene così?".

Critiche anche dal Pd: "L’allerta gialla il giorno prima, il rumore della pioggia che tiene svegli per tutta la notte, il fiume che supera il livello di guardia a Bettolelle e la conseguente apertura del Coc. Da lì il fiume continua a salire; immagini e video iniziano a girare nelle chat e sulle pagine Facebook e non si sa cosa fare: spostare o meno le macchine, decidere se iniziare a spostare le cose dal piano terra o se stare fermi ad aspettare. Una routine alla quale purtroppo molti cittadini si sono ormai abituati e rassegnati, non riescono a reagire – spiega Giovanni Margiotta, alluvionato e segretario III circolo Pd -. Accade, poi, che il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia Marcello Liverani decide di dire la sua sull’emergenza di oggi: non un messaggio per aiutare i cittadini, non un messaggio di vicinanza o comprensione nei confronti dei senigalliesi, ma ritiene che la cosa migliore da fare sia scrivere una battuta. "L’acqua è finita! Tirate fuori il vino!". Non pretendo che si metta nei nostri panni, anche perché se sceglie di scrivere una cosa del genere dopo la mattinata appena trascorsa, evidentemente non ne è capace". Nessun commento da parte di sindaco e Amministratori su un ‘caso’ che potrebbe presto finire sui tavoli del consiglio comunale.