L’Osimana con i cerotti: "La Coppa ci ha esaltato"

L'Osimana si appresta a iniziare il girone di ritorno con l'Urbania, tre punti avanti. La dirigenza giallorossa tornerà sul mercato per sostituire gli infortunati. Obiettivo: vincere e agganciare l'Urbania. La vittoria della Coppa ha aperto un altro campionato con la possibilità degli spareggi nazionali.

L’Osimana con i cerotti: "La Coppa ci ha esaltato"
L’Osimana con i cerotti: "La Coppa ci ha esaltato"

Un’Osimana incerottata si appresta a iniziare domenica il girone di ritorno. In casa, contro l’Urbania, distante tre punti, quelli che l’Urbania si è presa all’andata. Ma stavolta tira un’altra aria nei "senzatesta" anche se non ci saranno alla prima del nuovo anno Bambozzi, Buonaventura, Ambanelli e Triana, tutti infortunati nella finale di Coppa contro la Maceratese vinta dall’Osimana. Tanto che la dirigenza giallorossa tornerà sul mercato (in arrivo almeno un centrocampista) come si evince dalle parole del direttore tecnico Mauro Chiodini. "Ci eravamo già mossi con gli arrivi di Ambanelli e Fermani che si sono integrati bene, ma purtroppo la finale ci è costata la perdita di qualche ragazzo. Speriamo che questi infortuni non siano di entità peggiore di quello che sembrano. Ci dispiacerebbe perderli per un periodo lungo, sono ragazzi che hanno dato molto. Abbiamo una rosa che ci permette di andare avanti e farlo anche per loro, ma ci stiamo comunque guardando intorno se ci fosse la possibilità di prendere giocatori soprattutto giovani perché il nostro obiettivo è un po’ ringiovanire la rosa. Qualcosa si sta muovendo". In attesa la squadra del duo Aliberti-Labriola domenica vorrà continuare a muovere la classifica. "Uno scontro diretto visto che l’Urbania è avanti di tre punti. Una vittoria ci consentirebbe di agganciarli e sarebbe un primo tassello da mettere. Intanto prendiamone una". Prima di Natale l’Osimana si è presa a Coppa di Eccellenza al Bianchelli di Senigallia contro la Maceratese in una serata magica. "La vittoria della Coppa rimane. E’ un piacere portare un trofeo a questa società, a questa città e ai tifosi. C’è da affrontare un girone di ritorno che ci vede ancora un po’ indietro in classifica, però la vittoria della coppa ci ha aperto un altro campionato, la possibilità degli spareggi nazionali".