Memorial Lanari Ecco i campioni del futuro in campo

Il via oggi con Atalanta,. Fiorentina, Bologna,. Lazio, Recanatese e Inter.

Memorial Lanari  Ecco i campioni  del futuro in campo
Memorial Lanari Ecco i campioni del futuro in campo

Poche ore e poi è tempo di partite con il fischio d’inizio del Memorial Lanari-Bellezza. La seconda edizione della manifestazione, ritornata l’anno scorso a essere organizzata dopo molti anni, scatta oggi, in campo, anche se le squadre sono già arrivate ieri sera a Osimo e dintorni.

Un lunedì, l’ultimo di luglio, dove si è consumato al chiostro di San Francesco della città osimana il vernissage di presentazione della manifestazione di calcio giovanile riservata alla categoria Primavera.

Una cerimonia di apertura del torneo con tanto di cena di gala con la partecipazione di varie autorità sportive e politiche, oltre alle famiglie Lanari e Bellezza, con in primis il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni che ha ribadito l’importanza di questa manifestazione come vetrina per la città dei senza testa. Sono seguiti i saluti delle autorità presenti e poi hanno sfilato le squadre che si sfideranno da oggi. Assente giustificata la Lazio che arriverà direttamente in giornata. Giorno di inizio delle prime partite.

Si comincerà alle ore 17 al Diana dove si sfideranno Inter e Bologna. Poi alle 19 si scenderà a Passatempo dove si affronteranno Fiorentina e Recanatese. Saranno proprio gli stadi di Osimo (Diana) e Passatempo (Muzio Gallo) a ospitare il torneo che registra al via sei formazioni suddivise in due triangolari.

Nel girone A sono state inserite Fiorentina, Lazio e Recanatese; nel B Inter, Bologna e Atalanta. Ci saranno due partite al giorno fino a giovedì.

Domani Inter - Atalanta (ore 17 al Diana) e a Passatempo Lazio - Recanatese (ore 19). Giovedì Fiorentina - Lazio (ore 17 al Diana) e a Passatempo Bologna - Atalanta (ore 19).

La finalissima si giocherà sabato 5 agosto alle 17 al Diana di Osimo tra le prime due classificate dei due gironi. Insomma sarà un appuntamento da non perdere per vedere dal vivo le future stelle di domani del calcio nazionale che si sfideranno nel ricordo di Mauro Lanari e Roberto Bellezza Calleri. Quest’anno non saranno protagoniste negli stadi osimani le due squadre che furono l’anno scorso le finaliste del torneo: Roma e Sassuolo. Fu infatti la Roma nel 2022 a iscrivere per la terza volta (dopo le vittorie nel 1993 e nel 1995) il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione. I giallorossi di Guidi piegarono il Sassuolo di Bigica grazie alla rete in pieno recupero di capitan Missori su calcio di rigore.

m. c.