Mobilità sostenibile. Ecco l’anello ciclabile che collega Passo Varano all’università di Montedago

La giunta ha incassato anche il parere favorevole delle associazioni "Il progetto tende a connettere con modalità dolci i Quartieri Nuovi". Ribadito invece il no al percorso stazione-centro lungo via Marconi.

Mobilità sostenibile. Ecco l’anello ciclabile che collega Passo Varano all’università di Montedago

Mobilità sostenibile. Ecco l’anello ciclabile che collega Passo Varano all’università di Montedago

Piste ciclabili, via all’appalto per l’anello da Passo Varano al polo universitario di Montedago. Come anticipato dal Carlino la settimana scorsa, è l’assessore con delega alla mobilità sostenibile, Giovanni Zinni, a spiegare il piano della giunta. Ci sono alcune conferme, come lo slittamento del percorso dalla stazione ferroviaria all’ospedale di Torrette: "Il vecchio progetto – spiega Zinni – sarebbe stato bocciato, in quanto non si poteva realizzare una ciclabile che sarebbe stata poi rovinata immediatamente dall’apertura del cantiere di Anas per l’Ultimo Miglio. Mi fa molto piacere che sia stato compreso il tentativo, non disperato ma necessario, di salvare un progetto Pnrr altrimenti irrealizzabile, in quanto Anas ci ha comunicato per scritto che i tempi del cantiere non avrebbero coinciso con i termini del bando Pnrr. Quando terminerà quella parte di lavori per l’Ultimo Miglio, immagino tra un paio di anni almeno, rimetteremo le mani su quel progetto. Intanto realizziamo la parte di ciclovia che arriva fino allo svincolo del bypass del porto e che passa dietro la statale".

Zinni ha incontrato i rappresentanti di Fiab Ancona Conero, del Gruppo di volontari dell’Antico Sentiero del Borghetto e del circolo Il Pungitopo Legambiente, per condividere lo stato dell’arte relativo ai percorsi ciclabili che collegano a nord la stazione centrale e la facoltà di Medicina dell’UnivPm di Torrette e, a Sud, le stazioni di Ancona StadioAncona Varano e il Polo universitario di Montedago: "Esprimo soddisfazione per l’esito dell’incontro con i soggetti interessati dal progetto Pnrr ciclovie ‘Biciclettiamo Ancona’. La nostra idea è stata molto apprezzata da tutti i soggetti presenti alla riunione, quindi andremo avanti veloci tutti uniti per garantire le nuove ciclovie all’interno dei nostri piani di mobilità sostenibile". A questo proposito, l’assessore ha personalmente richiesto agli uffici un progetto che consentisse di salvare i fondi del bando. La soluzione sarà quella di raddoppiare il percorso a sud (collegamenti fra le stazioni Ancona stadioAncona Varano con le facoltà del polo universitario di Montedago). La nuova realizzazione dei percorsi a sud, dalle stazioni ferroviarie polo universitario di Monte Dago, al di là dell’utilizzo per gli scopi stabiliti dai bandi Pnrr, il progetto, da valutare in ulteriori dettagli e sviluppi, tende a connettere tra loro con modalità dolci, a piedi o in bici, i Quartieri Nuovi, tramite la viabilità secondaria interna e il verde pubblico, che oggi è poco percepito e invece sarà valorizzato.

Zinni chiude con la ciclabile stazione-centro lungo via Marconi e conferma il ‘no’ all’opera: "Non la vogliamo fare, quelle sono zone a rischio per la presenza di inquinamento. Dobbiamo trovare una soluzione alternativa con l’Autorità portuale. Per i fondi di quell’opera abbiamo chiesto e ottenuto una proroga al ministero".