Multe, in calo quelle dell’autovelox. Cresce il numero di reati e denunce

Il comandante della Polizia locale Luciano Loccioni ha presentato i numeri dell’attività dello scorso anno.

Multe, in calo quelle dell’autovelox. Cresce il numero di reati e denunce
Multe, in calo quelle dell’autovelox. Cresce il numero di reati e denunce

Meno sanzioni da autovelox, più denunce per gli autori di reati. Emerge dal report delle attività della Polizia locale nel 2023, diffuso ieri dal comandante del Corpo Luciano Loccioni. Nel dettaglio, le sanzioni contestate dagli agenti per violazioni amministrative sono passate dalle 257 del 2022 alle 312 dell’anno scorso: 101 in materia di sicurezza urbana (80 nel ‘22), 94 ambientali (contro 81), 77 per igiene e sicurezza dei prodotti in commercio (contro 35), mentre sono lievemente scese quelle per la custodia e la conduzione di animali (29 contro 35 del ‘22). Triplicata l’attività di polizia giudiziaria: i reati sono passati da 52 a 130, con 230 soggetti denunciati. Raddoppiati, invece, i reati relativi all’edilizia (24 contro 12), ma anche quelli contro la persona, il patrimonio nonché in materia di stupefacenti, guida in stato d’ebbrezza, immigrazione e tutela ambientale. Scese le querele per lesioni stradali (11 contro 15).

Capitolo interessante, quello legato alle sanzioni da controllo elettronico della velocità e, in generale, per violazioni stradali. Multe in picchiata, 16.883 (7.549 con velocar), rispetto alle 30.597 del 2022 (21.530 con velocar). Boom di sanzioni per comportamenti scorretti alla guida: 307 contro 179 del ‘22 per mancato uso delle cinture; 180 contro 130 per sosta abusiva sugli stalli degli invalidi; 35 contro 6 per omessa precedenza ai pedoni sugli attraversamenti; 38 contro 40 per uso del cellulare alla guida. Sempre più numerose, grazie alle nuove tecnologie, le contestazioni per l’omessa revisione del veicolo (293 contro 196) e la mancanza di copertura assicurativa.

In calo gli incidenti rilevati ma, seppure dimezzati rispetto a prima della pandemia, sono rimasti una pesante piaga per numeri e vittime: nel 2023 sono stati 134, con 64 feriti e due vittime, mentre nel 2022 erano stati 190 (60 feriti e tre vittime). Tema veicoli fermati e sequestrati, 167 nel 2023 (43 fermi e 124 sequestri) contro i 134 del ‘22 (25 fermi e 109 sequestri). Cifra raggiunta grazie ai numerosi posti di controllo nel territorio. Così anche per le verifiche nei centri urbani, con oltre 1.300 presidi: 567 a Falconara, 556 a Castelferretti, 287 a Palombina Vecchia. Per la sicurezza stradale, invece, sono stati istituiti 511 check point di polizia stradale e controlli di trasporto con mezzi pesanti, allestite 94 postazioni mobili con il velox e svolte 98 attività di accertamento su gestione dei rifiuti, tutela animali e conduzione cani.

g. g.