Residenti infuriati: "Non vogliamo l’antenna"

"Siamo preoccupati per la nostra salute, pretendiamo delucidazioni". Ma il primo cittadino placa gli animi: "Valutiamo siti alternativi" .

Residenti infuriati: "Non vogliamo l’antenna"
Residenti infuriati: "Non vogliamo l’antenna"

Un’antenna starebbe per essere installata a Sant’Agostino di Castelfidardo. Il loco individuato dalla compagnia telefonica si trova della discesa di via Di Vittorio. Un ripetitore alto almeno 30 metri, in una zona popolosa, la cui sola idea ha fatto tremare i residenti che ieri sera si sono dati appuntamento per discuterne. "Siamo molto preoccupati per gli effetti nocivi derivanti dall’installazione di tale antenna. Chiediamo al sindaco Roberto Ascani (foto) di intervenire alla riunione di quartiere per fornirci delucidazioni in merito", ha detto una residente. Il primo cittadino ha spiegato: "Stiamo procedendo già da un anno a un aggiornamento del piano antenne. Stiamo proponendo aree alternative rispetto a quelle proposte, come in via Di Vittorio a Sant’Agostino, al centro dell’abitato. Il Comune non ha dato alcuna autorizzazione per installarla, mancano delle documentazioni proprio perché stiamo proponendo dei siti alternativi. Stiamo facendo di tutto per evitarla in quel luogo. Le richieste riguardano anche altre aree della città, per questo entro la fine del mese organizzeremo un incontro pubblico per spiegare come intendiamo procedere". Altro nodo, la petizione di 500 firme rigettata dal sindaco per il ritorno del capolinea degli autobus a Porta Marina dopo il cambio viabilità: "La Cna di zona Sud di Ancona è stata una delle poche associazioni ad esprimersi favorevolmente nei confronti di una pedonalizzazione di piazza della Repubblica ma ci doveva essere un ’check up’ trascorso un adeguato periodo di tempo dall’implementazione del nuovo impianto urbani-stico, per verificarne eventuali ricadute negative. Le voci dei soci hanno giudicato positivamente le novità urbanistiche, sottolineando però alcune criticità, tra cui quella inerente il capolinea per gli autobus e la difficoltà degli anziani di raggiungere il centro storico. Nei prossimi giorni chiederemo di convocare la consulta economica per fare il punto sulle novità urbanistiche del centro storico", afferma il segretario, Andrea Cantori. Da oggi poi per circa due settimane sempre in centro altro cambio di viabilità per i lavori di ripristino del condotto fognario di via Roma tra il civico 10 e il 22: il transito sarà interrotto.

Silvia Santini