Ristopro, c’è Ozzano: "Una sfida delicata"

La Ristopro affronta Ozzano in cerca del quinto successo consecutivo. La squadra ha dimostrato di essere in salute e ha ritrovato la grinta. Ozzano è imprevedibile, ma i cartai possono vincere grazie alla compattezza in difesa e all'efficacia in attacco.

Ristopro, c’è Ozzano: "Una sfida delicata"
Ristopro, c’è Ozzano: "Una sfida delicata"

Domani, con inizio alle ore 18 al PalChemiba di Cerreto d’Esi la Ristopro che rincorre il quinto successo consecutivo affronta Ozzano che nel frattempo ha centrato la seconda vittoria consecutiva nel derby contro Imola, dopo quella con San Severo. Una squadra che nelle ultime settimane ha dimostrato di essere in salute, sembra aver trovato la "quadra" per tornare a recitare un campionato da protagonista. La Logimatic ha iniziato la stagione zoppicando, ma nelle ultime quattro giornate ha conquistato tre successi risalendo in classifica. La Ristopro, dopo l’arrivo di coach Niccolai, ha cambiato marcia, ha acquisito fiducia nei propri mezzi e i giocatori sembrano aver ritrovato la grinta, la determinazione e lo smalto dei tempi migliori. Contro Ozzano bisognerà fare molto attenzione, gli ospiti sono imprevedibili, ma i cartai visti all’opera ultimamente possono vincere con chiunque perché hanno dimostrato compattezza in difesa e micidiali in attacco dove Negri, Stanic, Giombini, Granic, Centanni e Gnecchi tirano con percentuali altissime.

Il team di Conti nell’ultima gara disputata tra le mura amiche vinta contro la Virtus Imola di 8 (75-63) ha mandato in doppia cifra ben quattro atleti come Bechi (21p. e 3 rimbalzi), Piazza (14p., 8 rimbalzi e 5 assist), Filippini (12p. e 9 rimbalzi) e Balducci (10p. e 3 assist). Buone le prestazioni anche di Bastone (9 p. e 4 rimbalzi), Abega (5p., 4 rimbalzi e 3 assist), Martini (4p. e 4 rimbalzi). "Speriamo – afferma il ds Simone Lupacchini – di vincere anche domani contro Ozzano, per stare maggiormente lontani dalle zone calde. Il cambio di allenatore, a volte, dà una scossa ai giocatori, togliendo definitivamente qualsiasi alibi". "Auspichiamo – conclude il dirigente cartaio – di riuscire a mantenere comunque questo piglio anche per il proseguo della stagione, quando il calendario sarà sicuramente ancora più duro e ci saranno fisiologicamente difficoltà".

Angelo Campioni