Scappa dai domiciliari per andare a rubare. E’ stata arrestata in trasferta una ladra seriale

Una 51enne è stata fermata a Fano per alcuni controlli e gli agenti hanno scoperto il colpo messo a segno.

Scappa dai domiciliari per andare a rubare. E’ stata arrestata in trasferta una ladra seriale
Scappa dai domiciliari per andare a rubare. E’ stata arrestata in trasferta una ladra seriale

Ladra seriale condannata e agli arresti domiciliari nella città della carta, va in trasferta per compiere un altro furto: 51enne fabrianese finisce in carcere. La donna era da qualche tempo sottoposta alla misura alternativa della detenzione domiciliare, in esecuzione di una sentenza di condanna per il reato di furto aggravato e aveva dei permessi di uscita in certi orari per svolgere le commissioni quotidiane ma nell’ambito della città di Fabriano. Martedì mattina però la cinquantunenne ha violato il dispositivo al quale era sottoposta e si è recata a Fano. Qui, in ragione dell’atteggiamento sospetto che teneva, è stata sottoposta a un controllo da parte dei poliziotti di quella città che l’hanno trovata in possesso di arnesi da scasso e oggetti atti ad offendere. Un controllo più approfondito dei poliziotti ha consentito di appurare che la fabrianese, poco prima, si era resa responsabile nuovamente del reato di furto aggravato in danno di una attività commerciale posta all’interno del centro commerciale Fano Center.

I poliziotti hanno proceduto quindi alla restituzione della merce rubata e al sequestro degli oggetti trovati in suo possesso. Hanno poi trasmesso le risultanze delle attività compiute all’autorità giudiziaria di sorveglianza la quale ha emesso il dispositivo di arresto nei confronti della donna. Giovedì gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Fabriano hanno proceduto agli arresti della donna e l’hanno portata nel carcere femminile di Villa Fastiggi di Pesaro. La cinquantunenne originaria dell’Est Europa è risultata essere stata diverse volte denunciata ed arrestata negli anni per reati contro il patrimonio aggravati commessi in danno di esercizi commerciali ma anche destinataria di provvedimenti di foglio di via obbligatorio dalle città nelle quali ha posto in essere le attività illecite. Il suo "raggio di azione" ha riguardato le Marche e alcune località dell’Emilia Romagna. Alla luce di quanto avvenuto, il commissariato di pubblica sicurezza di Fabriano proporrà alla questura di Ancona l’emissione di una adeguata misura di prevenzione finalizzata a contenere la pericolosità della donna e il suo sistematico ricorso ai reati contro il patrimonio in specie commessi in danno di attività commerciali. I controlli messi in campo dal commissariato procederanno incessanti e capillari anche nei prossimi giorni e settimane in ottica preventiva di ogni reato.

sa. fe.