Scoperta la truffa sportiva. Attrezzature per palestre vendute e mai consegnate

Striscia la notizia è arrivata a Osimo a caccia dell’istruttore di un’attività che ha anche una società finita nel mirino: tante le persone raggirate in Italia.

Scoperta la truffa sportiva. Attrezzature per palestre vendute e mai consegnate
Scoperta la truffa sportiva. Attrezzature per palestre vendute e mai consegnate

"Amici di Striscia oggi sono volata ad Osimo perché come sapete io amo fare sport. E mi hanno detto che qui c’è l’allenatore che fa per me. In molti ci avete segnalato che qui si trova un istruttore particolare che è anche rivenditore di attrezzature sportive, sia per privati che per palestre. Peccato che poi non le consegni a nessuno!". Esordisce così Chiara Squaglia di "Striscia la notizia" andata in onda venerdì sera. A Osimo il Gabibbo era già stato anni fa per "rincorrere" l’agente immobiliare di case risultate poi fantasma.

La trasmissione ha ricevuto molte segnalazioni riguardanti un istruttore sportivo in servizio in una palestra osimana che rivenderebbe articoli online senza consegnarli. Primo truffato, il proprietario della palestra Moncalieri in provincia di Torino: "Il 25 marzo 2022 ho acquistato attrezzatura per la palestra di una certa complessità, per 11mila e 700 euro. Ancora a oggi non ho ricevuto nulla né l’attrezzatura né il rimborso", racconta una delle vittime. "Che fine hanno fatto i loro soldi? La società avrebbe tentato di giustificare rispondendo via mail – dice Squaglia -: ’Siamo stati impossibilitati nello storno della somma a causa di un blocco del nostro conto corrente’. Da lì è scattata la denuncia per truffa. Alcuni hanno ottenuto dal tribunale un decreto di ingiunzione per pignorare i conti correnti di questa società ma la stessa è stata messa in liquidazione e i conti svuotati. Il rivenditore è coinvolto nella gestione di altre società con sede sia in Italia che all’estero. Lui però pare continui con la sua attività". Raggiunto nella struttura ha risposto che l’impegno a rifondere c’è ma non conosce i tempi: "La società ha avuto un drastico calo di vendite e ha rischiato il fallimento. Mi sto occupando di recuperare i crediti per rimborsare".

Silvia Santini