Sorpresi al parco con hashish e marijuana

Denunciati quattro giovanissimi, uno dei quali minorenne. I vigili e il cane Billy li hanno pizzicati mentre preparavano degli spinelli

Sorpresi al parco con hashish e marijuana

La polizia locale impegnata nei controlli con il cane Billy

Quel fare sospetto ha suonato a mo’ di conferma per i preparati operatori del nucleo di sicurezza urbana della polizia locale di Falconara, attirati lì anche dal fiuto del cane antidroga Billy. Tanto che è bastato avvicinarsi alla casetta in legno, dove un gruppetto di ragazzini era intento a confabulare in maniera losca, che in pochi secondi gli stessi hanno tentato di disfarsi precipitosamente di qualcosa. E ovvero, un panetto di hashish, parzialmente consumato, e alcuni spinelli in fase di preparazione. Tentativo fallito, però, perché gli agenti hanno recuperato tutta la sostanza stupefacente, per poi denunciarli all’autorità competente.

È terminato nel peggiore dei modi il pomeriggio di martedì per quattro giovanissimi del posto, tra i quali uno minorenne ed un altro appena maggiorenne, intercettati all’interno del parco Unicef. Un luogo, questo, notoriamente controllato dalle forze dell’ordine, visto che in passato è stato oggetto di ripetute scorribande dei baby vandali. Si ricorderà, non più di tre anni fa, un incendio innescato in un gioco per bambini per ragioni, a tutt’oggi, inspiegabili. Niente di tutto ciò, almeno stavolta. Piuttosto, nell’ambito dei controlli straordinari delle aree verdi cittadine, due ufficiali, quattro agenti di cui due in borghese e l’unità cinofila Billy con il relativo conduttore arrivati dal Comando di Tolentino si sono portati nel giardino sotto via Volta ed hanno iniziato ad attenzionare gli angoli più nascosti.

Lì, appunto, dove hanno sorpreso i quattro con un quantitativo di droga pari a 72 grammi, un bilancino di precisione e anche alcune canne pronte per l’uso. Una circostanza apparsa sin troppo evidente agli occhi degli uomini della polizia locale falconarese, che hanno denunciato i ragazzi per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Successivamente sono state effettuate perquisizioni personali e domiciliari, che tuttavia hanno dato esito negativo.

L’attenzione per il contrasto alla vendita e al consumo di droga resta altissimo nel territorio. Basti pensare all’operazione fatta dalla stessa polizia locale nel giorno di San Valentino quando, dopo mirati appostamenti e supportati dalle immagini della videosorveglianza, gli agenti hanno inseguito e braccato in spiaggia a Palombina Vecchia un tunisino 41enne, che aveva nascosto sotto la sabbia 21 grammi di eroina già confezionata e pronta per la cessione. In quel caso l’uomo era stato arrestato e accompagnato nella casa circondariale di Montacuto, poiché peraltro gravato da un precedente ordine di carcerazione. Il 14 febbraio, come martedì, è intervenuto lo stesso nucleo di sicurezza urbana, chiamato a contrastare gli illeciti nel territorio comunale.

Giacomo Giampieri