Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 apr 2022

Spiaggia vietata da mezzanotte: multe salate

Verso l’estate, stabilimenti aperti fino alle 23 per sport e attività ludiche. Sono nove i giorni in cui potranno andare avanti fino alle 3 di notte

24 apr 2022
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione
La spiaggia di velluto si prepara alla bella stagione

Spiaggia chiusa da mezzanotte all’alba, c’è l’ordinanza: per passeggiare sull’arenile dalle 24 alle 5 si rischiano da 51 a 309 euro di multa. Si allunga il tempo per le attività ludiche e sportive che dovranno cessare alle 23, mentre la somministrazione di cibi e bevande è consentita fino alle 21,30.

Ufficializzate le nove date in cui gli stabilimenti potranno restare aperti fino alle tre di notte: 21 maggio, 4 e 18 giugno, 2 e 30 luglio, 6, 14 e 20 agosto; 10 settembre, a cui si aggiungono 2 serate nel mese di giugno, 3 a luglio, 4 ad agosto e 1 a settembre sono le serate in cui sarà concesso restare aperti fino alle 24. Le date scelte per consentire deroghe agli orari previste, dovranno essere comunicate con 72 ore di anticipo.

Diciannove invece di ventitré, come inizialmente annunciato, le serate in cui si potrà tornare a fare festa, sempre rispettando le norme anti contagio in vigore, negli stabilimenti balnneari. Concessa la possibilità di piccoli intrattenimenti musicali senza però stravolgere gli arredi o pretendere il pagamento di un biglietto o una maggiorazione del prezzo di consumazione. Resta invece l’obbligo di presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività per serate musicali e danzanti che coinvolgano massimo 200 persone, in questo caso domande e autorizzazioni dovranno essere presentate venti giorni prima. Servirà un mese di anticipo, ma anche un idoneo Piano di emergenza e di evacuazione, comprensivo di relativa planimetria, per le serate a cui possono partecipare più di duecento persone. Alcune delle date fissate dagli Amministratori erano già certe, altre sono arrivate a sorprese e gli operatori si sono messi subito al lavoro per stilare il cartellone degli eventi per poter opzionare i gruppi che animeranno le serate.

Durante le serata sarà attivo il divieto di utilizzo del vetro, valido anche in centro storico. Accesso alla spiaggia limitato per cercare di arginare il fenomeno degli atti vandalici ai danni delle attrezzature degli stabilimenti. Negli ultimi anni sono stati due gli operatori balneari che, alle luci dell’alba hanno chiesto a gruppi di giovani di allontanarsi dallo stabilimento. A farne le spese sono soprattutto gli stabilimenti che si trovano nel tratto di spiaggia Rotonda – ponte Rosso, dove da sempre si concentra la Movida su cui le forze dell’ordine sono pronte ad accendere i riflettori già da questo week-end.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?