Un altro incidente. Branco di cinghiali vicino alla pista dell’eliambulanza

Ennesimo incontro ravvicinato con un mezzo della Croce Gialla a Torrette. Ieri sera un motociclista di 40 anni è finito contro un’auto per evitare gli ungulati.

Un altro incidente. Branco di cinghiali vicino alla pista dell’eliambulanza
Un altro incidente. Branco di cinghiali vicino alla pista dell’eliambulanza

Da Posatora fino alla piattaforma dell‘eliambulanza. I cinghiali sono arrivati all’ospedale di Torrette e adesso è allarme per i mezzi di soccorso e per gli utenti che si trovano a dover raggiungere o lasciare la struttura in piena notte. Ieri sera è toccato ad un motociclista di 40 anni pagarne le conseguenze. Il centauro è finito contro una vettura a causa dell’attraversamento sulla strada di un branco di cinghiali. L’incidente è avvenuto tra il cimitero di Posatora e il distributore di benzina, in via Grotte. Il motociclista è stato portato in ospedale con un codice rosso, soccorso dalla Croce Gialla. Il branco di cinghiali sarebbe ormai stanziale.

Anche sabato, attorno alle 2, un operatore sanitario della Croce Gialla ha avuto un incontro ravvicinato con un gruppo di cinghiali, sempre in via Grotte. Erano almeno sette gli ungulati, raggruppati sul ciglio della strada, non molto lontano dall’incrocio che permette poi di svoltare per l’ospedale e l’università, passando da un passaggio secondario rispetto all’ingresso centrale di via Conca. I cinghiali erano in movimento ma non hanno attraversato la strada. Se lo avessero fatto avrebbero messo a rischio il mezzo sanitario. Un attraversamento improvviso, di un gruppo di cinghiali, sarebbe stato eccessivo anche per una ambulanza che per dimensione è più grande ad un’auto.

Quello di sabato notte non è però l’unico avvistamento fatto in zona. Cinghiali sono stati visti anche nella zona dell’elisoccorso, dove parte e arriva l’eliambulanza. Un aspetto che crea preoccupazione per via del luogo dove i mezzi di soccorso devono poter muoversi senza ostacoli improvvisi.

ma. ver.