Un gennaio da "cuori forti": l’Ancona fa "all-in" per risalire

La vittoria manca da due mesi e la zona playout è solo a due punti. La speranza è ripetere l’exploit del 2022.

Un gennaio da "cuori forti": l’Ancona fa "all-in" per risalire
Un gennaio da "cuori forti": l’Ancona fa "all-in" per risalire

Poco più di trenta giorni per provare a rilanciarsi: gennaio rappresenta sicuramente il mese spartiacque per il campionato dell’Ancona. Non soltanto per quanto riguarda il mercato, che sta già cominciando a portare in dote i rinforzi richiesti da mister Colavitto, ma soprattutto per il campo: è in questi giorni che si comincerà davvero a capire sa la squadra vista fino a questo momento possa davvero ambire a una delle ultime posizioni utili a disputare i play-off, o se si possa accontentare di lottare per una semplice e tranquilla salvezza. L’obiettivo è quello di provare a ripetere l’exploit dell’anno scorso: alla ripresa del campionato infatti, i dorici inanellarono una serie impressionante di risultati utili consecutivi che li portarono addirittura fino al quarto posto, prima di subire il crollo a partire dal derby con la Fermana del 12 febbraio. Nell’ordine, arrivarono sei risultati utili consecutivi, dopo le vittorie contro Pontedera, Fiorenzuola, Gubbio, Montevarchi e la capolista Reggiana, uniti al pareggio contro la Vis Pesaro. Sarà quindi importante tornare dalla sosta col piede giusto, a patto che sia la dovuta continuità ad eventuali risultati positivi: del resto, la classifica impone di tornare immediatamente al successo, a partire dalla sfida contro l’Entella, anche perché la vittoria manca da quasi due mesi (2-0 contro la Recanatese, a novembre) e la zona play-out è distante solamente due punti, con la Juventus Next Gen che occupa attualmente il quintultimo posto. Da una parte quindi, la dirigenza impegnata a regalare al tecnico i giocatori giusti per raggiungere gli obiettivi prefissati: dall’altra, invece, un gruppo che ha bisogno di ritrovare le proprie certezze (poche quest’anno, a dir la verità) che sembrano essersi smarrite e cercare di invertire la rotta il prima possibile. Che questo sarebbe stato un anno in cui ci sarebbe stato da soffrire, lo avevano messo in conto tutti, a partire dalla società stessa per bocca del patron Tony Tiong: quello che attende la squadra, sarà tuttavia un mese molto impegnativo. Nell’ordine, saranno Entella, Gubbio, Pineto e Cesena gli scogli da superare cercare di uscire indenni da questo mese intricato e per imprimere finalmente una svolta alla stagione: avversari tutt’altro che abbordabili, se si considera che in questa stagione i biancorossi hanno praticamente perso con tutte queste squadre ad eccezione dell’Entella (che resta comunque un tabù per i dorici, ndr). Calcoli alla mano, sono almeno nove i punti che andranno conquistati, per provare a risalire gradualmente la china e avvicinarsi al decimo posto (l’ultimo utile per poter disputare i play-off): con la pseranza che possa arrivare un aiuto considerevole dal mercato.

Gianmarco Minossi