CronacaUn pizzaiolo da "sballo" Arrestato con hashish e marijuana

Un pizzaiolo da "sballo" Arrestato con hashish e marijuana

Un 44enne è stato bloccato dalla squadra mobile dopo un appostamento nella zona nord della città. In casa aveva anche materiale per il confezionamento, soldi in contanti e un bilancino di precisione.

Un pizzaiolo da "sballo"  Arrestato con hashish e marijuana
Un pizzaiolo da "sballo" Arrestato con hashish e marijuana

Sequestro a Senigallia, arresto ad Ancona: in manette, due giorni fa, è finito un fornaio (e pizzaiolo) italiano di 44 anni, trovato in possesso di 175 grammi di hashish e marijuana e di materiale per il confezionamento. I sospetti su di lui sono culminati dopo un lungo appostamento (e pedinamento) avvenuto con auto civetta nella zona periferica di Ancona a nord del capoluogo. Ma anche con il controllo dell’uomo a bordo del proprio veicolo e con una perquisizione personale e locale, eseguita successivamente all’interno dell’immobile di residenza del medesimo. Insomma, in casa, il 44enne aveva 175 di hashish suddivisi in 29 involucri, 1 panetto e mezzo e marijuana per circa 3 grammi. Una perquisizione durante la quale veniva rinvenuto e sequestrato pure del materiale atto al confezionamento, comprovante – per gli agenti – la fiorente attività di spaccio. C’erano un bilancino di precisione e numerose buste in cellophane ritagliate con fori circolari e la somma di 650 euro, ritenuto provento dell’attività illecita. Gli inequivocabili riscontri probatori hanno fatto scattare l’arresto a carico del pizzaiolo che, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di turno, veniva collocato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa della convalida del provvedimento restrittivo prevista per oggi. A fornire eccezionali spunti investigativi alla squadra mobile di Ancona sarebbe stato un sequestro, da parte del commissariato di Senigallia, di ben 1,3 chili di hashish.

ni.mor.